Bonifico Europeo Unico: Cos’è, come si esegue

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_bonifico_europeo.jpgDi recente introduzione, il bonifico europeo unico rappresenta un valido mezzo di pagamento. Vediamo bene quali sono le sue caratteristiche e le differenze correnti rispetto a un bonifico semplice.



Perché è stato mezzo a punto


La ragione per cui è stato creato il bonifico europeo unico è insita nella stessa ragione d’essere della Sepa: il fine è quello di semplificare e velocizzare al massimo i pagamenti e i trasferimenti di denaro tra cittadini e aziende all’interno dei Paesi membri dell’Area Europea. Inoltre, dobbiamo aggiungere l’importanza che il bonifico sta avendo nell’eliminare qualsiasi discrepanza  tra i bonifici “nazionali” e quelli transnazionali, così da permette a tutti i cittadini europei di utilizzare sempre il proprio conto corrente in maniera univoca.




Caratteristiche

Un bonifico europeo unico può essere ordinato mediante la nostra banca a favore di una qualsiasi azienda o cittadino di tutti i Paesi membri della Comunità, inclusi l’Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera. Se la Banca prevede costi, questi equivalgono a quelli di un bonifico semplice, ma i dati necessari per il suo ordine sono i medesimi: il codice iban e bic legate al proprio conto corrente e alla propria banca.
Un bonifico europeo impiega al massimo tre giorni lavorativi affinché la somma di denaro sia effettivamente trasferita dal debitore al creditore.



Come si esegue

Un bonifico europeo unico può essere eseguito come un normale bonifico bancario. E’ possibile recarsi in banca presso la propria filiale, oppure usufruire dei comodi servizi online che ormai tutti i maggiori Istituti mettono a disposizione (il bonifico online è generalmente gratuito).
Si tratta, quindi, sempre di un’operazione bancaria che permette il trasferimento di fondi da un soggetto a un altro: è necessario comunicare il proprio codice iban insieme con le proprie credenziali e, naturalmente, offrire i dati del beneficiario insieme con quelli del suo conto corrente (codice iban). Comunque, approfondisci l'argomento con la nostra breve guida per fare un bonifico.


L’esecuzione di un bonifico “da sportello”, quindi presso una filiale, può prevedere una commissione dall’importo variabile in base alla sua urgenza, alla valuta, all’importo e alla nazione di destinazione.



Più letti

Validità assegno circolare: scadenza e conseguenze...

Un assegno circolare ha validità precisa che ogni cliente o utente di Banca ha l’obbligo di rispettare per non incappare in problemi legati al cambio dello stesso titolo di pagamento. Concentriamoc [ ... ]

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

CRO Bancario: come ottenerlo, per cosa utilizzarlo

Il codice di riferimento operazione (CRO) è un codice singolo di undici cifre. A cosa serve? E come possiamo ottenerlo?

Il CRO Bancario è un codice composto da undici cifre (codice riferimento op [ ... ]

Ricaricare una PostePay con una carta di credito: ...

Una PostePay è una comoda carta che è possibile ricaricare in diversi modi, compreso quello che prevede l'uso della carta di credito. Per sapere come ricaricare una PostePay, anche con carta di cred [ ... ]

Mav bancario: cos’è e come si effettua

Il Mav bancario è uno degli strumenti bancari più utilizzati, vediamo come si effettua e cosa comporta il suo utilizzo.

Mav: cos’è e cosa permette di fare
trong> Il Mav, conosciuto anche come pagame [ ... ]