La Causale Bonifico Corretta: Cosa scriverla

Scritto da Paolo Tritapepe.

causale bonifico.jpgAggiornato il 15-03-2014. Ogni bonifico bancario richiede la specificazione di una causale, ossia di una sorta di “motivazione” del trasferimento di denaro che stiamo per eseguire. Sia che ci rechiamo in filiale, sia che decidiamo di eseguire il bonifico online la causale bonifico è sempre richiesta. Vediamo cosa indicare e le regole che bisogna seguira, anche per convenienza e comodità.

 

Motivare il Bonifico: la Causale

Molte banche, o per meglio dire, quasi tutte le banche dispongono il campo della causale del bonifico quale obbligatorio al fine dell’esecuzione del trasferimento di denaro. La ragione di ciò è che esiste l’obbligo di indicazione di una “ragione” per cui il correntista si accinge ad eseguire il trasferimento di denaro: essa deve sostanzialmente indicare lo scopo reale per cui stiamo eseguendo il bonifico, senza mascherare con terminologie e frasi incomplete la ragione vera dell’operazione. Si tratta di un aspetto importante anche alla luce delle recenti disposizioni Anti-evasione che fanno del conto corrente uno degli strumenti finanziari oggi potenzialmente più soggetti a controlli. Includere, quindi, una corretta causale del bonifico significa anche semplificare la tracciabilità del pagamento in un'eventuale situazione di accertamento fiscale, non chè un'utile traccia per noi stessi.


Scrivere la Causale del Bonifico impiegando i codici

Può essere molto utile sapere che diversi Istituti, poi, hanno approntato dei veri e propri codici che permettono di identificare la causale per bonifici eseguiti soprattutto per il versamento di tributi e oneri amministrativi. Si tratta di vere e proprie tabelle da cui il correntista (anche aziende e imprese) può attingere per individuare il caso che più si avvicina alle sue esigenze.

Vi sono codici generici e validi per i bonifici presso tutti gli Istituti:

 

  • 001 codice generico "dare"
  • 002 codice generico "avere"
  • 003 accredito assegno

Naturalmente, consigliamo di richiedere alla propria banca l'intera casistica di codici da impiegare in fase di redazione della causale bonifico poichè potrebbero semplificarci notevolmente l'operazione

Anche con Poste Italiane i Bonifici

Ricordando che da alcuni anni anche Poste Italiane ha lanciato molti servizi simili ai classici prodotti bancari (conto corrente, conti online, carte di pagamento, bonifici), segnaliamo doverosamente che anche per correntisti che si appoggiano sui conto correnti Postali e eseguono Bonifici con esso vige l’obbligo di indicare la causale su ogni bonifico. Sia che ci si rechi presso uno sportello, sia che l’operazione sia eseguita online, il bonifico richiede sempre l’indicazione di una causale chiara.

Cosa indicare in caso di Rimborsi e Acquisti online

Alcuni suggerimenti molto utili devono necessariamente prendere in considerazione quelli che sono le situazioni oggi più diffuse che possono richiedere il pagamento tramite bonifico. Di conseguenza, per le diverse situazioni e necessità di pagamento a mezzo di bonifico può essere molto utile avere pronte diciture specifiche per la causale da applicare:

  • Rimborso Spese: interessa soprattutto chi esegue un bonifico “per lavoro” al fine di pagare il corrispettivo di un lavoro svolto a favore di un collaboratore o di un professionista. E’ bene indicare in causale la descrizione del lavoro svolto sulla falsa riga di quanto contenuto in un’eventuale fattura emessa (o da emettere. Può essere utile anche fare riferimento al numero di fattura precedente fornitoci dal beneficiario del pagamento stesso.
  • Acquisti online: ancora più diffusa questa tipologia di situazioni poiché tutti noi, ormai compriamo servizi o prodotti online o “a distanza”. Se in riferimento ad un ordine online, consigliamo di indicare il numero / codice di riferimento eventualmente generato dal venditore. Nel caso di un acquisto a distanza, invece, è importante indicare la tipologia di bene, prodotto o servizio che ci accingiamo a pagare. Si tratta, in realtà, di una pratica utile a lasciare traccia del pagamento, quindi ad avere una prova dello stesso in caso di eventuali problemi con il venditore
  • Pagamento di Canoni di affito: quando ci si trova a versare canoni di affitto, il bonifico risulta davvero utile. Anche in questo caso consigliamo di specificare in forma descrittiva l'esatta formula "Canone Affitto Mese di..." (mese e anno) accompagnandola anche con l'indirizzo dell'immobile di riferimento.

Bonifici per Detrazioni fiscali

Ci sono, poi, casi più delicati che possono interessare il recupero di denaro da parte di chi "esegue il bonifico”, secondo la logica delle detrazioni fiscali. Facciamo riferimento alle spese per le ristrutturazioni di abitazioni o per l’acquisto di prodotti utili al risparmio energetico per cui il Governo prevede degli sgravi Fiscali. In tali casi bisogno “provare” che il bonifico sia eseguito per opere di questo tipo: insieme alle certificazioni rilasciate dal centro tecnico di riferimento, quindi, bisogna indicare anche nella causale del bonifico che si tratta di “spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio” o di “spese per interventi di risparmio energetico”.

Allo scopo, però, oggi tutte le banche sono attrezzate con un modello di bonifico specifico in cui la causale è davvero indispensabile al fine di identificare anche la tipologia di interventi (ristrutturazione, ad esempio) che abbiamo eseguito e per cui poi dovranno essere ottenute le detrazioni. Un consulto con la ditta appaltatrice dei lavori aiuta molto nell'identificazione della dicitura corretta!

Ti spieghiamo come eseguire un Bonifico Online
Quali sono le tipologie di Bonifico Bancario



Più letti

Tassa Successione conto corrente

In caso di decesso di un familiare, la tassa di successione del conto corrente subentra per eseguire il trasferimento del patrimonio a favore di un figlio o del coniuge. Ma vediamo bene come ciò a [ ... ]

Come si Compila un Assegno: la guida

Sapere come compilare l’assegno è fondamentale: basta un dato inserito male o un campo lasciato vuoto per bloccarne la sua riscossione o il cambio in contanti. Per non sbagliare c’è la nostra gu [ ... ]

Qual'è il Numero Carta di Credito? I numeri, a cos...

Aggiornato il 15-03-2014 - Ogni carta di credito riporta, stampati sulla propria superficie, una serie di numeri e codici che bisogna saper distinguere. Vediamo insieme il numero di Carta di Credi [ ... ]

Cointestazione Conto Corrente: Firma Disgiunta o C...

La cointestazione del conto corrente è una possibile di sicuro interesse per chi, all’interno di una famiglia per esempio, vuole condividere un conto bancario riducendo le spese. E’ importante, p [ ... ]

Bonifico Europeo Unico: Cos’è, come si esegue

Di recente introduzione, il bonifico europeo unico rappresenta un valido mezzo di pagamento. Vediamo bene quali sono le sue caratteristiche e le differenze correnti rispetto a un bonifico semplice.

 [ ... ]