Conseguenze Fallimento Banca: le Banche Fallite

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_fallimento-banca.jpgAggiornato il 15-03-2014 - Conseguenze del Fallimento Banca: Lista delle Banche Fallite, in Italia

Non sappiamo quanto probabile o improbabile possa essere il fallimento di una banca in epoca di crisi. E’ per questa ragione che occorre conoscere con chiarezza quali effetti possa avere sui nostri risparmi e i nostri investimenti l’evento di “fallimento banca”, quindi se c'è il rischio di perdere i risparmi e le eventuali conseguenze reali di una situzione simile. Il nostro punto della situazione sulle Banche fallite più di recente.

Crisi Econimica e Fallimento delle Banche

La Crisi Economica caratterizza questo periodo storico ormai da anni e di cirsi di Banche ne abbiamo viste e sentire descrivere dai Media per diverse realtà, soprattutto internazionali. Eppure, anche in casa abbiamo avuto un recente caso lampante rappresentato dalla Crisi Banca Monte dei Paschi. Cos'è accaduto ai correntisti ed azioniati? Per noi semplici correntisti, ma anche per i più esperti azionisti, la principale preoccupazione è quella di conoscere cosa potrebbe accadere ai nostri risparmi o ai nostri pacchetti azionari in una situazione critica, causa di un'ipotetica dissolvenza della Banca stessa.


Esistono garanzie in caso di Fallimento degli Istituti?

Nonostante una situazione di fallimento banca non costituisca mai una condizione ottimale per alcun Istituto, e tantomeno per i suoi clienti, sottolineiamo immediatamente l’esistenza di un importante organo di tutela rappresentato dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che riconosce ad ogni singolo cliente correntista, in base a quanto detenuto all’interno del proprio conto corrente, fino ad un massimo di € 103,291,000. A riguardo vige il contenuto dell’importante D.L. del 4 Dicembre 1996 n° 659.

La tutela in caso di fallimento della Banca

Grazie proprio alla presenza del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi tutti i correntisti potranno dormire sonni abbastanza tranquilli anche in casi di fallimento banca. La garanzia messa in campo prevede che ogni titolare di conto corrente, possa vedersi restituire i propri risparmi fino ad un massimo di 103.291,00 €, tutela che riguarda anche i possessori di un nuovo conto corrente online. Specifichiamo, inoltre, come in caso di conto corrente cointestato la tutela prevede la restituzione della cifra per un massimo di 103.291,00 per ognuno dei soggetti cointestatari. Purtroppo, chi aveva depositato una somma superiore a questa cifra subirà la perdita della quota eccedente senza possibilità di recupero alcuna. 

Infine, informandovi del fatto che tale Fondi di Garanzia è un Istituto italiano a cui hanno aderito tutte le banche nazionali più qualche banca straniera, vi informiamo anche del fatto che se siete possessori di un conto corrente presso una banca estera in situazione di fallimento sarà consigliabile informarvi della sua eventuale adesione.

Se detenete un mutuo o un prestito
Per i correntisti che avessero aperto un mutuo o ottenuto un prestito dalla banca in fallimento non rischiano di perdere la somma prestata salvo che nel contratto firmato non sia presente la clausola che riserva all’Istituto la facoltà di richiedere indietro la restituzione del prestito.

Siete azionisti o proprietari di Titoli?
Ma quali sono le conseguenze del fallimento di una banca per chi possiede azioni, titoli, e altre forme di investimento presso quell’istituto?
Per quanto riguarda gli azionisti è bene essere informati come l’andamento delle azioni è strettamente legato all’andamento dell’Istituto o delle aziende che li hanno emessi, per cui una situazione di fallimento banca si ripercuote negativamente sul valore del titolo e sull’investimento stesso.
Per quanto riguarda titoli di stato e affini, invece, essendo l’eventuale banca in stato di crisi solo “gestore” degli stessi non vi sono rischi per l’investimento che rimane sempre e comunque legato ai tassi di interesse. Quando la Banca fallisce i Titoli detenuti sono venduti ad un altro gestore: tale operazione, che prevede un costo, può causare la perdita di una piccola percentuale del valore del singolo titolo per l’investitore.

La lista delle Banche in Fallimento

Un'utile informazione è sicuramente quella delle Banche che sono state dichiarate fallite o che sono entrate in procedura di commissariamente a causa di evidenti situazioni di difficoltà. La lista aggiornata:
  • Banca Popolare di Spoleto
  • Banca Tercas- Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo
  • Banca Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna
  • Cassa di Risparmio di Ferrara
  • BCC di Alberobello e Sanmichele di Bari
  • BBC "San Francesco"
  • BCC del Veneziano
  • Banca dei Due Mari di Calabria Credito Coooperativo
  • BCC Euganea di Ospedaletto Euganeo
  • Banca delle Marche


Più letti

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

CRO Bancario: come ottenerlo, per cosa utilizzarlo

Il codice di riferimento operazione (CRO) è un codice singolo di undici cifre. A cosa serve? E come possiamo ottenerlo?

Il CRO Bancario è un codice composto da undici cifre (codice riferimento op [ ... ]

Ricaricare una PostePay con una carta di credito: ...

Una PostePay è una comoda carta che è possibile ricaricare in diversi modi, compreso quello che prevede l'uso della carta di credito. Per sapere come ricaricare una PostePay, anche con carta di cred [ ... ]

Mav bancario: cos’è e come si effettua

Il Mav bancario è uno degli strumenti bancari più utilizzati, vediamo come si effettua e cosa comporta il suo utilizzo.

Mav: cos’è e cosa permette di fare
trong> Il Mav, conosciuto anche come pagame [ ... ]

Banche che assumono: le opportunità più recenti

Ogni anno vengono rese note offerte di lavoro di vario genere, tutte da parte dei maggiori Istituti Bancari presenti nel nostro territorio. Ecco una lista di posizioni lavorative e di banche che ne of [ ... ]