Carta di debito: cos'è e come si usa

Scritto da Paolo Tritapepe.

carta di debito.jpgLa carta di debito ha caratteristiche simili alla carta di credito, ma ne differisce per alcune particolarità. Spiegazioni e consigli su come gestire una carta di debito.

La carta di debito viene emessa dalla banca nel momento dell'apertura di un conto corrente. Come per la carta di credito, anche in questo caso la banca può scegliere se concederla o meno al cliente, considerando le sue qualità di pagatore affidabile.

Come funziona una carta di debito?
Una carta di debito ci permette di ritirare soldi negli appositi sportelli (ad esempio, il bancomat) e di fare acquisti negli esercizi commerciali che possiedono l'apposito lettore magnetico. L'importo ritirato o pagato viene segnato come debito sul nostro conto corrente, direttamente al momento del pagamento. Ecco dunque perché il nome di carta di debito.
Per ogni operazione effettuata, è necessario disporre di un apposito codice, chiamato codice PIN, che ci viene fornito direttamente dall'Istituto di credito. Senza di esso o con un PIN sbagliato, non sarà possibile effettuare nessuna operazione e potremo andare incontro al ritiro della carta, in caso di inserimento consecutivo di un PIN errato.



Differenze tra carta di debito e carta di credito
Pur essendo due carte erogate degli Istituti di credito ed avendo funzioni simili, tra carta di debito e carta di credito esistono alcune differenze:

  1. La carta di debito può essere utilizzata per spese che saranno addebitate sul nostro conto corrente nel momento stesso in cui effettueremo il pagamento; al contrario, le spese effettuate con la carta di credito saranno addebitate solo successivamente, di solito un mese dopo dall'acquisto
  2.  La carta di debito non permette pagamenti di tipo rateali, mentre con la carta di credito potremo rateizzare le nostre spese

Quale delle due carte sia più conveniente è una scelta che dipende solo dalle esigenze di ciascuno. Informatevi nella vostra banca, prima di prendere qualunque decisione.



Più letti

La Causale Bonifico Corretta: Cosa scriverla

Aggiornato il 15-03-2014. Ogni bonifico bancario richiede la specificazione di una causale, ossia di una sorta di “motivazione” del trasferimento di denaro che stiamo per eseguire. Sia che ci r [ ... ]

Come Cancellare l'ipoteca Giudiziale

Tra le forme di ipoteca più ostiche, quella giudiziale può essere cancellata, ma a costo di un duro impegno nei confronti di banche e organi di controllo. Vediamo com’è possibile cancellare l’i [ ... ]

Disdire l'Assicurazione Casa

20.04-2014 - La disdetta della polizza assicurativa, anche quella destinata alla protezione di una casa, è finalmente prevista dalla legislazione. In Allegato anche il Modulo di Lettera per la Dis [ ... ]

Il Riscatto del Fondo Pensione

  er chi detiene un fondo pensione è importante sapere che è possibile richiederne il riscatto anche prima della sua naturale scadenza. Vogliamo dire che, anche se non si è ancora in età di pen [ ... ]

Vendere Casa con Mutuo: come Fare?


Una situazione abbastanza diffusa è quella in cui il titolare di un mutuo decide di vendere la casa che ha comprato grazie al prestito da parte della Banca. Ma come fare? Quali sono le dinamiche che  [ ... ]