Assegno Scoperto: come gestire le conseguenze

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_assegno_scoperto.jpgAggiornato il 15 01 2014 - Dopo aver cercato di spiegarvi cos’è un assegno scoperto vedremo le conseguenze per chi lo emette e cosa deve fare chi lo riceve. I consigli utili per districarsi tra leggi e doveri legati ad un assegno scoperto.

Quando un assegno si dice “scoperto”

Per una doverosa definizione di assegno scoperto è fondamentale concentrarci sulle cause che rendono questo titolo di pagamento scoperto e quindi non “pagabile”. Se ci recassimo in Banca consegnando un assegno, a nostra insaputa, scoperto non riceveremmo l’equivalente in denaro o il versamento della somma sul conto poiché il nostro debitore non ha fondi sul proprio conto corrente.
Un assegno scoperto è un titolo di pagamento illecito a cui corrisponde un conto corrente in Rosso.


Le "Conseguenze" di una assegno scoperto: capirle per affrontarle

Per chi ha ricevuto un assegno scoperto, la conseguenza principale e di maggior interesse e il mancato rimborso che ne deriva: il debitore non ha i fondi per garantirci le somme che ha trascritto sul titolo di pagamento, quindi il suo conto è in Rosso o presenta problematiche tali da aver bloccato i movimenti in uscita di denaro.

Per chi ha emesso un assegno scoperto, invece, le conseguenze sono serie e abbastanza gravi. Trattandosi di un illecito penale si rischia innanzitutto un procedimento a proprio carico da parte degli organi giudiziari oltre ad un procedimento di “protesto” e l’iscrizione nel famoso registro dei Protestati, ossia la lista della Centrale di Allarme Interbancaria da cui si viene cancellati solo dopo cinque anni. Senza contare il danno che si è provocato al beneficiario il qualenon si è visto riconoscere il compenso per un prodotto venduto o per un servizio erogato: anche questo potrebbe adire alle vie legali per il recupero della somma

Assegno Protestato: copertura in ritardo? Penale del 10%!

Specifichiamo, comunque, che non tutto è perduto per chi emette un assegno scoperto se si impegna a coprire la somma dovuta entro determinati limiti di tempo. L’iscrizione definitiva presso la lista della Centrale Allarme Interbancaria, infatti, avviene solo dopo 60 giorni entro cui è possibile pagare il debito recandosi in Banca e versando la somma sul conto corrente.Inoltre, se il beneficiario ha già intrapreso le vie legali si può comunque interrompere la procedura saldando il dovuto in tempo prima che il procedimenti avvi definitivamente il suo corso. Bisogna sapere, però, che dal 2006 la legge impone al cliente il pagamento alla Banca di una mora del 10% della somma precisata nell’assegno nel caso in cui, come descritto, il "rosso di conto" venga eventualmente colmato con il suddetto ritardo

Hai ricevuto un assegno scoperto? I consigli…

Per chi, invece, è vittima di un assegno non coperto dalla dovuta somma da conto corrente, ci sono alcuni utili consigli da seguire.

  • Presentare comunque l’assegno è doveroso dal momento che permettiamo l’attivazione di tutte le procedure che si concretizzeranno con il protesto del nostro debitore e le conseguenti azioni legali.
  • Nel caso in cui la Banca non vuole accettare comunque l’assegno (è possibile e legittimo), dobbiamo farci noi carico di intentare causa alla persona recandoci dalle autorità giudiziarie.
  • E’ sempre bene consultarsi con un avvocato il cui aiuto può risultare utile nel caso in cui venga avviato il procedimento penale e perché, pur di avere i tuoi soldi, puoi anche tentare di ottenere il pignoramento dei beni della persona protestata.

Un aspetto che riteniamo fondamentale e abbastanza rassicurante per chi si vede consegnare un assegno scoperto è l'avere dalla propria parte il regolamento Bancario ma soprattutto La legge. Sebbene, a volte, i tempi sono lunghi, sussistono tutte le condizioni e gli strumenti perchè siano sempre avviate tutte le procedure che possono portare al recupero della somma di cui l'assegno è veicolo di pagamento.



Più letti

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

Ricaricare una PostePay con una carta di credito: ...

Una PostePay è una comoda carta che è possibile ricaricare in diversi modi, compreso quello che prevede l'uso della carta di credito. Per sapere come ricaricare una PostePay, anche con carta di cred [ ... ]

Banche che assumono: le opportunità più recenti

Ogni anno vengono rese note offerte di lavoro di vario genere, tutte da parte dei maggiori Istituti Bancari presenti nel nostro territorio. Ecco una lista di posizioni lavorative e di banche che ne of [ ... ]

Tassa Successione conto corrente

In caso di decesso di un familiare, la tassa di successione del conto corrente subentra per eseguire il trasferimento del patrimonio a favore di un figlio o del coniuge. Ma vediamo bene come ciò a [ ... ]

Pignoramento del conto corrente: le conseguenze di...

Aggiornato il 15-03.2014. Tra le molteplici forme di pignoramento previste dal fisco, esiste quella che riguarda direttamente il conto corrente. Prendiamo in esame il pignoramento del conto corrent [ ... ]