Login

Conto Corrente Estero: come aprirlo

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_conto_corrente_estero.jpgPer chi ha necessitò di aprire un conto corrente estero, per motivi di lavoro o personali, ecco tutte le procedure necessarie ed i nostri suggerimenti utili.

Conto Estero: utilità

>Un conto corrente estero può essere indispensabile per diverse ragioni: per motivi di lavoro, per un trasferimento personale, per un periodo di studio o di stage in Paesi diversi dall'Italia.


Aprire un Conto Estero

Se abbiamo bisogno di aprire un conto corrente estero, pur avendo cittadinanza e residenza in Italia,  potremmo andare incontro a delle restrizioni previste dagli Istituti di credito con sedi estere. Ovviamente, come in Italia, ogni banca ha delle esigenze e dei contratti da far rispettare; insieme ad essi, vi sono determinate caratteristiche che un correntista deve possedere per far si che la richiesta di apertura sia accettata. Le difficoltà nell'aprire un conto corrente estero sono maggiori, solo perché si tratta di una realtà diversa dalla propria, che esige garanzie ulteriori.

Come procedere

>Il procedimento, di per sé, non differisce molto da quello a cui siamo solitamente abituati ed ogni cittadino europeo, ad esempio, ha diritto alla possibilità di aprire un conto corrente estero in uno dei Paesi membri dell'Unione Europea.
Il procedimento è assolutamente legale, basta solo informare il sistema finanziario dell'avvenuta apertura e del trasferimento di fondi di denaro in un conto estero. A seconda della somma trasferita, potremo avere una tassazione diversa: sopra i 10.000 euro esistono particolari esigenze che il correntista è tenuto a rispettare, come la compilazione degli appositi moduli di dichiarazione dei redditi.
I documenti da presentare saranno quelli abituali: documenti di identità, eventuale busta paga, contratto di lavoro ed eventuali garanzie ulteriori, a seconda del tipo di conto corrente richiesto.

Dopo l'apertura del Conto

Tutte le comunicazioni riguardanti il conto corrente devono essere comunicate al correntista direttamente nella propria residenza; al tempo stesso, il fisco italiano sarà informato sui movimenti esteri effettuati dal correntista.
Che si decida di aprire un conto corrente online o direttamente allo sportello, si avranno le stesse procedure per i conti correnti aperti in Italia: la banca avrà la facoltà e il diritto di eseguire controlli sul cliente che ne fa richiesta, accertandosi delle eventuali problematiche e rifiutandone l'apertura, in caso di esito negativo.

Conto Estero, Fisco Italiano

Nel momento in cui si decide di aprire un conto corrente estero rimane fondamentale la necessità di dichiararne l'apertura al fisco italiano, evitando di andare incontro a problemi inerenti l'illegalità del trasferimento di fondi. In caso di apertura di c/c in Paesi facenti parte dell'UE, si possono chiedere informazioni nell'apposito sito web dell'Unione Europea.



Switch to Desktop Version