Conto Gratis: chi lo offre

Scritto da Paolo Tritapepe.

conto gratis.jpgLa soluzione di un Conto Gratis, ossia senza canoni e costi per orpelli vari aiutano a tenere basse le spese pur mantenendo a disposizione uno strumento per gestire i nostri risparmi. Vediamo chi offre i migliori Conti correnti Gratis.

Conto a zero spese

Sebbene molto storcano il naso sentendo parlare di Conto Gratis, precisiamo come la gratuità del prodotto si concretizza effettivamente nella specifica categoria dei Conti Zero Spese che molti Istituti hanno approntato e portato sul mercato.
Si tratta di una tipologia di conto definibile gratis poiché, a fronte di una pur limitata serie di funzionalità e servizi a disposizioni del cliente, non sono previsti canoni e spese per il cliente. Un conto del genere permette comunque di depositare i risparmi, versare abitualmente lo stipendio ed eseguire solo indispensabili operazioni di gestione credito che sono:


  •  Bonifici automatici, via internet, gratuiti.
  •  Saldo ed estratti conto gratuiti
  • Pagamento utenze, canoni e ricariche telefoniche gratuite via internet

Specifichiamo come questa è un’offerta in parte standard che accomuna molte delle varie Banche prese in esame anche se, da Conto a Conto, possono esserci differenze che gli Istituti introducono per combattere la concorrenza.

Chi offre i Conti a Zero Spese

Ormai sono molte le Banche organizzate con un’offerta che preveda almeno un Conto Gratis.

Fineco ha un conto a zero spese che offre anche la carta di credito senza spese

Intesa SanPaolo, invece, ha lanciato con un certo successo il suo Zerotondo che offre rendicontazione, libretto assegni e domiciliazione delle bollette senza spese aggiuntive.

IW Bank, invece, combatte la concorrenza aggiungendo al suo conto gratis anche un’interessante remunerazione del credito depositato dell’1,90% netto.

Poste Italiane, invece, entrano di diritto nella categoria dei conti gratis senza spese con Banco Posta Click famoso per l’operatività online ma che deve essere preso in considerazione, a nostro parere, anche perché non prevede costi fissi e canoni periodici.

Un nostro consiglio, comunque, è quello di tenere sempre sotto controllo l’offerta di Banche e Istituti di Credito che per concorrere con le proposte di conti di altri operatori, sono sempre attivi nel migliorare le condizioni delle loro formule già di per se, spesso, vantaggiose.



Più letti

Validità assegno circolare: scadenza e conseguenze...

Un assegno circolare ha validità precisa che ogni cliente o utente di Banca ha l’obbligo di rispettare per non incappare in problemi legati al cambio dello stesso titolo di pagamento. Concentriamoc [ ... ]

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

CRO Bancario: come ottenerlo, per cosa utilizzarlo

Il codice di riferimento operazione (CRO) è un codice singolo di undici cifre. A cosa serve? E come possiamo ottenerlo?

Il CRO Bancario è un codice composto da undici cifre (codice riferimento op [ ... ]

Ricaricare una PostePay con una carta di credito: ...

Una PostePay è una comoda carta che è possibile ricaricare in diversi modi, compreso quello che prevede l'uso della carta di credito. Per sapere come ricaricare una PostePay, anche con carta di cred [ ... ]

Mav bancario: cos’è e come si effettua

Il Mav bancario è uno degli strumenti bancari più utilizzati, vediamo come si effettua e cosa comporta il suo utilizzo.

Mav: cos’è e cosa permette di fare
trong> Il Mav, conosciuto anche come pagame [ ... ]