Numero Conto Corrente: Individuarlo e Usarlo Bene

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_numero_conto_corrente.jpgOgni conto corrente ha un numero identificativo che il correntista deve conoscere e avere a portata di mano. Ci riferiamo non solo all’Iban, ma anche ad altri codici identificativi. Analizziamo bene il Numero di Conto Corrente.

 


Il Numero Principale di Conto Corrente
Esiste un numero identificativo per ogni conto corrente che è costituito, oggi, dal codice IBAN.
Si tratta di un numero di riferimento utile ed importante che include, tra le sue cifre, diverse informazioni. L’Iban è il numero di conto corrente che dobbiamo sempre avere a portata di mano perché è divenuto indispensabile per eseguire e ricevere bonifici, pagamenti, addebiti.
Bisogna, però, sapere cosa contiene.


 

Prendendo in esame un ipotetico codice Iban, lo scomponiamo per imparare e distinguerne il contenuto:

  1. IT : il numero di un conto corrente italiano inizia con la sigla del nostro Paese.
  2. 23 : le successive due cifre che costituiscono il CIN europeo
  3. : la lettere che segue è il CIN specifico per l’Italia
  4. 03007 : cinque cifre che indicano l’ABI della nostra Banca
  5. 04567 : altre cinque cifre che indicano il CAB
  6. 00000080011: le cifre finali identificano il nostro numero di conto corrente

In un solo Numero di Conto Corrente molte informazioni
L’elaborazione del codice avviene automaticamente con l’accensione del nuovo conto corrente. Questo perché l’Istituto identifica il proprio cliente non con le sue generalità, bensì con quello specifico numero di conto corrente che, nel database, è incluso in una lunga lista di codici.
Naturalmente, la Banca detiene tutte le informazioni anagrafiche dei clienti, ma preferisce associare ad esso e al suo conto bancario i tre differenti “sotto-codici” rappresentati dall’IBAN, dal BIC e dal BBAN.
Dal 2008, comunque, è l’IBAN ad essere divenuto il numero di riferimento del conto corrente: niente paura, però, poiché esso contiene tutti e tre i codici su indicati insieme al numero specifico di conto corrente.

Ricordiamo ugualmente che il BIC (Bank Identifier Code) mantiene sempre una certa rilevanza per i pagamenti nazionali e internazionali poiché identifica la Banca del correntista.

Il BBAN, invece, rimane il codice principale utile ad identificare il conto corrente.

 

A cosa serve il Numero di Conto Corrente
Tutte le cifre e i codici di cui abbiamo parlato fino ad esso hanno la funzione di semplificare qualsiasi pagamento e spostamento di denaro tra Banche. Questo perché, qualsiasi acquisto in un esercizio commerciale che effettuiamo, in Italia o all’estero, con carte, assegni e per mezzo di bonifico bancario genera uno spostamento di denaro da un conto ad un altro.
Se il numero di conto identifica il cliente, l’Iban con tutto l’insieme di codici che include facilita anche l’identificazione del Paese d’origine, della Banca e del titolare del conto bancario.

.

 E' utile saper di cosa è composto e a cosa serve il codice IBAN
Altri dati bancari importanti sono anche i codici ABI e CAB



Più letti

Tassa Successione conto corrente

In caso di decesso di un familiare, la tassa di successione del conto corrente subentra per eseguire il trasferimento del patrimonio a favore di un figlio o del coniuge. Ma vediamo bene come ciò a [ ... ]

Costi Chiusura Conto: attenti alle Sorprese

Quanto costa a un cliente di banca chiudere il proprio conto? Vi sveliamo informazioni molto importanti, vi diciamo cosa afferma la legge, vi guidiamo verso le verità. Approfondiamo il problema dei c [ ... ]

Blocco del Conto Corrente? Cosa Fare

Novità al 20.04.2014 - Può accadere che la Banca decida per il Blocco del tuo conto corrente,ma solo in determinate circostanze. Ci sono situazioni gravi in cui gli Istituti bloccano accesso al c [ ... ]

__404__

Che sfortuna: Non troviamo la paginarichiesta http://www.bancheitalia.it/conti-correnti/numero-conto-corrente.htm, anche se i nostri computer hanno fatto una ricerca approfondita, non l'abbiamo trovat [ ... ]

La Causale Bonifico Corretta: Cosa scriverla

Aggiornato il 15-03-2014. Ogni bonifico bancario richiede la specificazione di una causale, ossia di una sorta di “motivazione” del trasferimento di denaro che stiamo per eseguire. Sia che ci r [ ... ]