b_200_200_16777215_00_images_stories_numero_conto_corrente.jpgOgni conto corrente ha un numero identificativo che il correntista deve conoscere e avere a portata di mano. Ci riferiamo non solo all’Iban, ma anche ad altri codici identificativi. Analizziamo bene il Numero di Conto Corrente.

 


Il Numero Principale di Conto Corrente
Esiste un numero identificativo per ogni conto corrente che è costituito, oggi, dal codice IBAN.
Si tratta di un numero di riferimento utile ed importante che include, tra le sue cifre, diverse informazioni. L’Iban è il numero di conto corrente che dobbiamo sempre avere a portata di mano perché è divenuto indispensabile per eseguire e ricevere bonifici, pagamenti, addebiti.
Bisogna, però, sapere cosa contiene.



 

Prendendo in esame un ipotetico codice Iban, lo scomponiamo per imparare e distinguerne il contenuto:

  1. IT : il numero di un conto corrente italiano inizia con la sigla del nostro Paese.
  2. 23 : le successive due cifre che costituiscono il CIN europeo
  3. : la lettere che segue è il CIN specifico per l’Italia
  4. 03007 : cinque cifre che indicano l’ABI della nostra Banca
  5. 04567 : altre cinque cifre che indicano il CAB
  6. 00000080011: le cifre finali identificano il nostro numero di conto corrente

In un solo Numero di Conto Corrente molte informazioni
L’elaborazione del codice avviene automaticamente con l’accensione del nuovo conto corrente. Questo perché l’Istituto identifica il proprio cliente non con le sue generalità, bensì con quello specifico numero di conto corrente che, nel database, è incluso in una lunga lista di codici.
Naturalmente, la Banca detiene tutte le informazioni anagrafiche dei clienti, ma preferisce associare ad esso e al suo conto bancario i tre differenti “sotto-codici” rappresentati dall’IBAN, dal BIC e dal BBAN.
Dal 2008, comunque, è l’IBAN ad essere divenuto il numero di riferimento del conto corrente: niente paura, però, poiché esso contiene tutti e tre i codici su indicati insieme al numero specifico di conto corrente.

Ricordiamo ugualmente che il BIC (Bank Identifier Code) mantiene sempre una certa rilevanza per i pagamenti nazionali e internazionali poiché identifica la Banca del correntista.

Il BBAN, invece, rimane il codice principale utile ad identificare il conto corrente.

 

A cosa serve il Numero di Conto Corrente
Tutte le cifre e i codici di cui abbiamo parlato fino ad esso hanno la funzione di semplificare qualsiasi pagamento e spostamento di denaro tra Banche. Questo perché, qualsiasi acquisto in un esercizio commerciale che effettuiamo, in Italia o all’estero, con carte, assegni e per mezzo di bonifico bancario genera uno spostamento di denaro da un conto ad un altro.
Se il numero di conto identifica il cliente, l’Iban con tutto l’insieme di codici che include facilita anche l’identificazione del Paese d’origine, della Banca e del titolare del conto bancario.

.

 E' utile saper di cosa è composto e a cosa serve il codice IBAN
Altri dati bancari importanti sono anche i codici ABI e CAB



Da Twitter

matteorenzi
matteorenzi Un pensiero carico di gratitudine e affetto per il rabbino Elio #Toaff , grandissimo italiano e uomo simbolo della comunità ebraica
07:02PM Apr 19
UniCredit_PR
UniCredit_PR #unicredistartlab protagonista al @GalileoFest con @VeneziePost : creatività e motivazione per innovare il #Paese pic.twi...
01:25PM Apr 18
24FinMerc
24FinMerc Berlusconi dice addio alle torri di RaiWay: Ei Towers rinuncia all’Opa ift.tt/...
10:13AM Apr 18
BNLPeople
BNLPeople Avete già deciso a chi donare il vostro 5x1000? Scegliete @Telethonitalia e sostenete la ricerca: goo.gl/... @BNLperTelethon
08:00AM Apr 17
PCPadoan
PCPadoan Un incontro molto utile oggi con @VDombrovskis Forte identità di vedute tra Italia e @EU_Commission
05:51PM Apr 13
Disavventure

Cerca

Articoli Correlati

Un utile riferimento per dimostrare l'avvenuta esecuzione di un bonifico sebbene questo non sia stato ancora accreditato a favore del beneficiario è il numero cro Bonifico. Si tratta di un aiuto piuttosto
Aggiornato il 15-03-2014 - Ogni carta di credito riporta, stampati sulla propria superficie, una serie di numeri e codici che bisogna saper distinguere. Vediamo insieme il numero di Carta di Credito
L’Isvap, l’istituto che si occupa di tenere sotto controllo l’operato delle Compagnie Assicurative è il punto di riferimento in caso di problemi, lamentele, guai con le proprie polizze. Ora c’è
29.03.2014 - La quietanza Liberatori assegni è una formula che la Banca, soprattutto, richiede ai propri correntisti “cattivi pagatori” con problemi di copertura dei propri assegni emessi. Si tratta
Un utile riferimento per dimostrare l'avvenuta esecuzione di un bonifico sebbene questo non sia stato ancora accreditato a favore del beneficiario è il numero cro Bonifico. Si tratta di un aiuto piuttosto
L'assegno circolare è una particolare forma di assegno per cui le Banche prevedono modalità e regole lievemente diverse rispetto a quelle che riguardano gli assegni normali. In particolare, è davvero