Versamento Assegno Bancario: la Guida

Scritto da Paolo Tritapepe.

valuta assegnoQuesta è una semplice e utile guida per il Versamento Assegno Bancario dedicata a tutti quelli che non hanno praticità con l’utilizzo degli assegni. Trovate spiegate tutte le fasi necessarie al versamento dell’assegno in Banca.

Dedicata a tutti coloro che non hanno praticità con il Versamento assegno bancari, questa guida vuole darvi una mano a svolgere tutte le operazioni senza commettere errori. Specifichiamo, comunque, che sebbene sia necessaria attenzione nel nostro rapporto con la Banca, eseguire un versamento di assegno bancario non è un’operazione difficile e impegnativa. Noi vi consigliamo di seguire le nostre indicazioni, ma anche di informarvi bene su come deve essere eseguita la corretta compilazione di un assegno

Le nostre indicazioni


Di seguito hai i nostri consigli che speriamo tu avrai sempre ben presenti per effettuare in sicurezza le operazioni di Versamento Assegno Bancario.

  • Verifica la data
    Ogni assegno deve avere specificata in calce e nel campo previsto, generalmente posto in alto, una data: essa si riferisce al giorno da cui potrai recarti in banca per il versamento dell’assegno bancario. In genere la data coincide con il giorno in cui l’assegno ti è consegnato, ma non è sempre così. A volte chi rilascia l’assegno può “Post-datarlo”, ossia specificare una data futura: non potrai fare il versamento di quell’assegno fino al raggiungimento di quello specifico giorno.
  •  Distinta di Versamento
    Per effettuare l’operazione di versamento conto bancario, sia la banca che le Poste ti richiedono la compilazione della distinta di versamento: la trovi, in genere, insieme ai moduli nei pressi degli sportelli e serve a specificare i tuoi dati personali, i dati del tuo conto e l’operazione che vuoi effettuare attraverso l’operatore di cassa.
  •  Compila la Distinta di Versamento
    Grazie a questo modulo, in sostanza, specificherai al cassiere la tua intenzione a compiere il versamento di un assegno bancario. A seconda di come il modulo sia stato creato (un po’ diversificato dalle diverse banche o le Poste), devi innanzitutto barrare la voce “assegni” oppure specificare se vuoi effettuare il versamento su un determinato conto corrente. Dovrai, quindi, indicare il numero di conto, il codice di filiale presso cui il conto è detenuto (se diversa da quella in cui ti sei recato), i tuoi dati anagrafici, l’importo specificato nell’assegno. Grazie a questa Distinta l’alternativa al versamento assegno è il ritiro della somma in contanti di cui, in genere, puoi specificare anche il taglio delle banconote.
  •  Apponi le tue Firme
    Non dimenticare che per un corretto Versamento Assegno Bancario è indispensabile apporre le tue firme: una nell’apposito campo della distinta di versamento e una, ovviamente, sul retro dell’assegno (dove, in genere, è ora stampata la dicitura “Non Trasferibile).
  • Tieni pronto un documento di identità
    Sappi che se ti rechi per la prima volta in una determinata Filiale della tua banca dove non hai mai svolto operazioni, per eseguire il Versamento Assegno Bancario dovrai autenticarti presentando un documento d’identità insieme ai dati, che dovrai fornire mediante la Distinta, relativi al tuo conto corrente.
  •  Rapporto di Versamento
    Infine tieni a cura il rapporto, o ricevuta, di versamento assegno che l’operatore ti fornisce. Su di esso è, in genere, specificato il tempo d’attesa per veder disponibile la somma sul tuo conto. La ricevuta, comunque, come qualsiasi altro documento similare, costituisce sempre un’importante
    prova in caso di problemi. Custodiscila finché non vedrai il denaro definitivamente accreditato sul tuo conto.

Ti consigliamo, inoltre, di comprendere bene per quali ragioni può essere compromessa la validità dell’assegno, e di valutare bene anche la Delega verso un’altra persona per incassare l’assegno. Quest’ultima è una soluzione utile a chi non ha tempo di recarsi in banca.
Altre informazioni utili anche sul sito Patti Chiari.



Più letti

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

CRO Bancario: come ottenerlo, per cosa utilizzarlo

Il codice di riferimento operazione (CRO) è un codice singolo di undici cifre. A cosa serve? E come possiamo ottenerlo?

Il CRO Bancario è un codice composto da undici cifre (codice riferimento op [ ... ]

Ricaricare una PostePay con una carta di credito: ...

Una PostePay è una comoda carta che è possibile ricaricare in diversi modi, compreso quello che prevede l'uso della carta di credito. Per sapere come ricaricare una PostePay, anche con carta di cred [ ... ]

Mav bancario: cos’è e come si effettua

Il Mav bancario è uno degli strumenti bancari più utilizzati, vediamo come si effettua e cosa comporta il suo utilizzo.

Mav: cos’è e cosa permette di fare
trong> Il Mav, conosciuto anche come pagame [ ... ]

Banche che assumono: le opportunità più recenti

Ogni anno vengono rese note offerte di lavoro di vario genere, tutte da parte dei maggiori Istituti Bancari presenti nel nostro territorio. Ecco una lista di posizioni lavorative e di banche che ne of [ ... ]