b_200_200_16777215_00_images_stories_opzione-diritto.jpg

Il Diritto di Opzione

Per tutti colori che si accingono ad acquistare azioni o che già ne posseggono, capire il diritto di opzione è importante proprio per conoscere come il loro capitale è tutelato.



 

 

Innanzitutto affermiamo come parlando di diritto di opzione si fa riferimento ad una garanzia che tutela le partecipazioni (azioni), legate ad una determinata società, da un possibile calo del loro valore. Tale diritto è, naturalmente, disciplinato attentamente: vediamo la regolamentazione.

Corpo normativo
Facendo riferimento, ad esempio, al codice civile scopriamo come le azioni emesse, ma anche le obbligazioni che possono essere convertire in azioni,  possono venir distribuite ai soci dell’azienda “in opzione” e proporzionalmente al numero delle azioni possedute.
Anche in caso di possesso di obbligazioni convertibili il diritto di opzione è riconosciuto ai loro possessori.
Inoltre è specificato come il diritto di opzione deve subire la registrazione presso l’ufficio del registro delle imprese: per esercitare il diritto di opzione è importante che il socio rilevi la pubblicazione di un termine per la sua presentazione che non sia inferiore a trenta giorni dalla pubblicazione dell’offerta. Ma specifichiamo anche che nei mercati regolamentati le leggi speciali per le società quotate possono prevedere disposizioni differenti.

Diritti ai Soci
I soci di Azienda quotate che vogliono esercitare il diritto di opzione godono del diritto di prelazione nell’acquisto delle azioni e delle obbligazioni che possono essere convertite in azioni e che siano rimaste disponibili.
Inoltre è utile sapere come il diritto di opzione non è riconosciuto per le azioni di nuova emissione che, secondo la deliberazione di aumento del capitale, saranno messe a disposizione attraverso conferimenti in natura. Specifichiamo, poi, che in società le cui azioni sono quotate in mercati regolamentati, il loro lo statuto può escludere il diritto di opzione nel limite del dieci per cento del capitale sociale: la condizione perché ciò avvenga è che il prezzo per la loro emissione sia calcolato in base all’effettivo valore di mercato delle azioni.

Esclusione del diritto
Il riconoscimento del diritto di opzione può essere negato quando l’interesse della società lo esige: nello specifico, può essere deciso per un’esclusione o una limitazione a seguito di una deliberazione che abbia deciso l’aumento di capitale approvato da un numero di soci che equivalga ad oltre la metà del capitale sociale.
Tale proposta di aumento di capitale sociale, da cui deriva l’esclusione o la limitazione del diritto di opzione, deve sempre essere illustrata dagli amministratori mediante una relazione in cui devono essere naturalmente descritte anche le motivazioni dell’esclusione o della limitazione
L’esclusione o la limitazione del diritto di opzione non sono prese in considerazione se la deliberazione di aumento di capitale prevede che le azioni di nuova emissione siano sottoscritte da banche,  enti o società finanziarie che sono soggette al controllo della CONSOB e da soggetti autorizzati a svolgere il collocamento di strumenti finanziari.



Da Twitter

UfficioStampaBI
UfficioStampaBI #Asta CCTeu 7 anni: buona la domanda, rendimento allo 0,65% (in diminuzione di 3 punti base rispetto all’asta di fine luglio)
09:56AM Aug 28
24FinMerc
24FinMerc Generali, accordo con Obi Worldphones ift.tt/...
05:57AM Aug 28
BNLPeople
BNLPeople Se non amate la calda estate ma l'estate fredda, c'è un posto che fa per voi. Questo: huff.to...
10:20AM Aug 27
UniCredit_PR
UniCredit_PR #UniCreditPavilion - #SavetheDate per Crescendo in Nota; 7-9/9 youtu.b... via @YouTube
12:46PM Aug 26
PCPadoan
PCPadoan Strategia governo è basata su più leve: riforme, finanza pubblica sana, investimenti pubblici e privati che sono motore crescita #meeting15
10:57AM Aug 26
Disavventure

Cerca

Articoli Correlati

Comprare Casa: il diritto di PrelazioneConoscete tutti i diritti di cui potete godere per l’acquisto di una casa? Prima di accendere un mutuo, valuta il diritto di prelazione che potresti esercitare
La legge, l’Antitrust, prevedono che il cliente di banca titolare di un mutuo possa usufruire del proprio diritto di surroga ogni volta che ne sussistano le condizioni tecniche e vantaggiose. La Banca
Cosa sono le obbligazioni bancarie? Prima di addentrarsi nel discorso sulla scelta della obbligazioni bancarie, è necessario capire di cosa si tratti, per affrontare il discorso successivo in maniera
Banco Posta è una divisione operativa del gruppo Poste Italiane Spa, che si occupa della gestione dei servizi finanziari offerti. Si occupa, oltre che della gestione e vendita di mezzi di pagamento come
Quando si cerca un investimento sicuro, che non richieda cifre iniziali elevate e che, allo stesso tempo permetta di scegliere un investimento differente a seconda delle proprie necessità economiche o