b_200_200_16777215_00_images_stories_cancellare_ipoteca_giudiziale.jpgTra le forme di ipoteca più ostiche, quella giudiziale può essere cancellata, ma a costo di un duro impegno nei confronti di banche e organi di controllo. Vediamo com’è possibile cancellare l’ipoteca giudiziale.


Ipoteca imposta dal Giudice
L’ipoteca Giudiziale è la forma di garanzia che il giudice, durante un’azione giudiziaria nei confronti del proprietario di un immobile, può apporre a danno dell’imputato di insolvenza nei confronti di qualche altro soggetto. Abbiamo affrontato il problema delle ipoteche giudiziarie descrivendone caratteristiche e modalità di applicazione, per questo consigliamo una lettura della nostra guida prima di procedere anche a favore di una loro risoluzione.



Estinzione del debito
Un’ipoteca, generalmente, è la forma di garanzia che le Banche richiedono ai propri clienti in funzione del rilascio di un prestito sostanzioso quale può essere il mutuo per l’acquisto di casa.
Nel caso dell’ipoteca Giudiziaria, invece, si ha l’azione coercitiva di un giudice che impone l’applicazione dell’ipoteca su un determinato immobile quale garanzia del pagamento del debito che il soggetto può aver contratto a danno di un soggetto. Non deve trattarsi necessariamente di un Istituto di credito bensì di un normale credito quale un’azienda, un professionista o anche un coniuge divorziato verso cui si ha un debito di natura pecuniaria. Ma come cancellare un’ipoteca giudiziaria “imposta dall’alto”?


La Cancellazione

Come qualsiasi ipoteca, anche per quella Giudiziale è possibile ottenerne la cancellazione. La logica che presuppone la sua eliminazione è, comunque, l’estinzione del credito, ma in questo caso le condizioni sono evidentemente più serie. Mentre per un’ipoteca volontaria basta rimborsare a piena una Banca, ad esempio, per cancellare l’ipoteca giudiziale bisogna comunque procedere all’estinzione totale del proprio debito, ottenere per giunta la dichiarazione di rinuncia all’ipoteca da parte del creditore, quindi presentarsi dal Giudice per un ordine di cancellazione.
In sostanza, bisogna dimostrare al medesimo Giudice che ha imposto l’ipoteca che il debito è stato estinto al fine di ottenere un ordine formale di cancellazione dell’ipoteca, l’unico davvero capace di eliminare del tutto il peso dell’ipoteca.


Tempi di attesa e Burocrazia
Ogni ipoteca e solitamente iscritta presso le liste della Conservatoria Immobiliare. Per cancellare un’ipoteca normale, dopo aver eseguito il rimborso del prestito bisogna comunque attendere che il nostro immobile venga definitivamente eliminato da tale lista. Ricordiamo anche che un’ipoteca è generalmente definita tramite atto notarile.
Nel caso in cui si volesse cancellare l’ipoteca giudiziale, invece, i tempi di attesa si prolungano inevitabilmente: bisogna, infatti, attendere che sia il Giudice ad emettere l’ordinanza di cancellazione di descritta, per cui non rimane che “preventivare” i tempi della giustizia Italiana, generalmente lunghi, anche per affrontare pratiche di questo genere.





Da Twitter

matteorenzi
matteorenzi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro #ionondimentico
06:39AM May 23
24FinMerc
24FinMerc Energia, bilanci positivi per i gruppi quotati ift.tt/...
04:29PM May 22
UniCredit_PR
UniCredit_PR #UniCredit4Tourism : tappa ad #Aosta . I dettagli del programma oak.ctx... bit.ly/... pic.twi...
02:43PM May 22
BNLPeople
BNLPeople È iniziato a #Milano il #wnf15 : BNL presente da oggi a domenica con @HellobankItalia ! Tanti incontri dedicati alle passioni. Vi aspettiamo!
02:19PM May 22
PCPadoan
PCPadoan Dopo UE anche FMI condivide strategia economica Governo: meno deficit/debito, stimolo crescita, riforme strutturali www.imf...
04:05PM May 18
Disavventure

Cerca

Articoli Correlati

Aggiornato il 15-03-2014. Cosa bisogna assolutamente sapere per Chiudere Conto Corrente: ecco come fare Scegliere di chiudere un conto corrente bancario potrebbe essere legato a qualsiasi motivazione:
Aggiornato il 15-04-2014: Conto Cointestato Parliamo di un conto corrente che può rappresentare un'interessante soluzione per coppie o familiari che vogliono tenere sotto controllo le spese di
Conto Titoli: come gestire i tuoi TitoliLa soluzione adatta per separare la gestione dei risparmi dai tuoi Titoli è quella di “aprire” anche un conto Titoli dedicato unicamente a questi.  Vediamo
Aggiornato il 15 01 2014 - Dopo aver cercato di spiegarvi cos’è un assegno scoperto vedremo le conseguenze per chi lo emette e cosa deve fare chi lo riceve. I consigli utili per districarsi tra leggi
Aprire un conto corrente è una comodità alla portata di tutti. La procedura per ottenerne uno è semplice e veloce ed è  alla portata di ogni cliente presso qualunque filiale bancaria si. Cos'è un
Per trasferire un conto corrente da una banca ad un'altra sono necessarie alcune procedure. Se pensiamo che  sia più conveniente spostarlo in un altro Istituto di credito, possiamo farlo senza incorrere
Cosa fare se la Banca non cede il mutuo e se temiamo che non vi sia stato un suo comportamento chiaro e del tutto corretto? La situazione non del tutto rosea vede ridursi molto l'accesso al credito,
Quando i possessori di mutui e finanziamenti hanno problemi ad affrontare il pagamento delle rate il mercato offre loro una soluzione chiamata mutuo di consolidamento debiti. Permette di accorpare più
La legge, l’Antitrust, prevedono che il cliente di banca titolare di un mutuo possa usufruire del proprio diritto di surroga ogni volta che ne sussistano le condizioni tecniche e vantaggiose. La Banca