Mutuo Banco Posta: Il mutuo delle Poste Italiane

Scritto da Paolo Tritapepe.

b_200_200_16777215_00_images_stories_mutuo_banco_posta.jpgLe poste italiane offrono numerosi servizi paragonabili a quelli dei grandi Istituti bancari. Tra questi, c'è la possibilità di richiedere un mutuo: scopriamo quali sono i dettagli dell'offerta in particolare il mutuo Banco Posta

.Il Mutuo Banco Posta evidenzia l’impegno di Poste Italiane ad ampliare i loro strumenti e servizi a favore di tutti i cittadini. Le loro funzioni non riguardano più solo l'invio o la ricezione di prodotti postali, ma anche servizi ed accessori finanziari con prestiti e conti correnti.

Tra le diverse opzioni, c'è anche quella che prevede la richiesta di un mutuo direttamente alle Poste. Il nome del mutuo principale è, appunto, Mutuo Banco Posta e prevede il finanziamento di diverse tipologie di progetti. Ogni mutuo ha diverse caratteristiche che lo rendono più o meno adatto alle esigenze del cliente. Ecco una panoramica completa:


  • Mutuo per l'acquisto della 1° o 2° casa, con tipologie che vanno dal mutuo a tasso fisso fino a quello misto. La durata prevista è dai 5 ai 30 anni con un importo che arriva fino a l'80% del valore dell'immobile ed una spesa istruttoria di soli 100,00 euro.
  • Mutuo per una ristrutturazione, con varie tipologie di mutuo ed una durata massima di 30 anni. In questo caso, l'importo può coprire anche il 100% delle spese di ristrutturazione, purché non superino il 40% del valore dell'immobile.
  • Mutuo Banco Posta è disponibile anche per un'eventuale surroga, in modo da trasferire un mutuo in accordo con un altro Istituto senza nessuna spesa, con un importo che può essere pari a quello richiesto precedentemente. La durata è dai 10 ai 30 anni, fino a l'8'% del valore dell'immobile ed è esente da tutte le spese.
  • Mutuo doppio gusto, per avere in un unico mutuo il passaggio da un Istituto alle Poste e un servizio aggiunto per avere ulteriore denaro in caso di bisogno per la ristrutturazione della propria casa. La durata massima è di 30 anni, con almeno 12 mesi di anzianità nel precedente mutuo.
  • Mutuo Banco Posta può essere valutato anche per la sostituzione e la liquidità, poiché permette di trasferire il mutuo precedentemente preso con un altro Istituto alle Poste ed avere anche una quantità liquida di denaro, con un limite massimo di 25.000,00 euro.
  • Mutuo liquidità, adatto a chi ha solo bisogno di liquidità istantanea, con una durata massima di 20 anni ed un importo ipotecario fino al 55% del valore dell'immobile (con un limite massimo di 200.00,00 euro ottenibili). In questo caso, il mutuo sarà solo a tasso fisso o variabile.


Le possibilità che le Poste Italiane offrono, in tema di mutuo, sono molte. Per scegliere la più adatta a noi, consigliamo di recarsi direttamente all'ufficio Bancoposta più vicino.
.
Analizziamo l'offerta di Mutui di Poste Italiane



Più letti

Orari Banche: le aperture, Banca per Banca

Le informazioni relative agli orari di apertura e chiusura degli sportelli della tua Banca. Le informazioni Banca per Banca con i  contatti utili a conoscere gli orari delle Banche.

Apertura e Chi [ ... ]

Tassa Successione conto corrente

In caso di decesso di un familiare, la tassa di successione del conto corrente subentra per eseguire il trasferimento del patrimonio a favore di un figlio o del coniuge. Ma vediamo bene come ciò a [ ... ]

Pignoramento del conto corrente: le conseguenze di...

Aggiornato il 15-03.2014. Tra le molteplici forme di pignoramento previste dal fisco, esiste quella che riguarda direttamente il conto corrente. Prendiamo in esame il pignoramento del conto corrent [ ... ]

Come si Compila un Assegno: la guida

Sapere come compilare l’assegno è fondamentale: basta un dato inserito male o un campo lasciato vuoto per bloccarne la sua riscossione o il cambio in contanti. Per non sbagliare c’è la nostra gu [ ... ]

Qual'è il Numero Carta di Credito? I numeri, a cos...

Aggiornato il 15-03-2014 - Ogni carta di credito riporta, stampati sulla propria superficie, una serie di numeri e codici che bisogna saper distinguere. Vediamo insieme il numero di Carta di Credi [ ... ]