estratto_conto

Estratto Conto Banca

estratto conto bancarioEstratto Conto Banca

L’estratto conto è un documento che tutti i correntisti possono richiedere alla banca per conoscere lo stato dei propri risparmi e avere un rendiconto di tutti i movimenti di denaro effettuati.

 

Informazioni importanti
Ogni correntista dovrà ricevere periodicamente il cosiddetto estratto conto, cioè un documento informativo in base al quale la banca riassume nel dettaglio ogni operazione effettuata sul conto corrente. Tutte le operazioni devono essere ordinate per data e, ovviamente, il documento dovrà essere perfettamente leggibile e comprensibile. Il titolare in tal modo può valutare con esattezza il contenuto, qualora riscontrasse eventuali errori o qualsiasi altra anomalia ha la possibilità di proporre una contestazione scritta entro 60 giorni dalla data in cui l’ha ricevuto.

Cosa specifica l’estratto conto
L’estratto conto banca è diviso fondamentalmente in tre parti:
– elenco movimenti
– riassunto a scalare
– elementi per il conteggio delle competenze e relativo riepilogo.
Vediamoli nel dettaglio.

Elenco movimenti
Il primo foglio dell’estratto conto banca, organizzato su più colonne, mette in evidenza l’ELENCO DI TUTTI I MOVIMENTI esercitati dal titolare di conto corrente.
La prima colonna è occupata dalla data e indica il periodo in cui è stata effettuata l’operazione.
La seconda colonna indica la valuta, cioè il giorno in cui l’operazione produce i suoi effetti ai fini del calcolo degli interessi.
Sulla terza e quarta colonna è possibile leggere rispettivamente movimenti dare e movimenti avere: i movimenti dare rappresentano tutte le operazioni passive effettuate dal correntista (prelievi e pagamenti vari); i movimenti avere, invece, indicano le operazioni attive, ovvero a beneficio del cliente (versamenti e accrediti).
La quinta colonna ha la funzione di descrivere le singole operazioni.

Saldi positivi e negativi
Nel secondo foglio dell’estratto conto banca è possibile trovare il RIASSUNTO A SCALARE che mette in evidenza in sequenza i saldi positivi e quelli negativi. Le colonne sono rappresentate dalla data  valuta che coincide con quella del primo foglio, dai saldi per valuta che indicano le somme dei singoli movimenti: se il saldo ha segno negativo, la banca sta facendo fronte a tale importo poiché il conto è in negativo e nel contempo il correntista pagherà interessi debitori.
La colonna dei giorni rappresenta, per l’appunto, il numero dei giorni in cui il saldo ha avuto lo stesso saldo in valuta.
La colonna dei numeri debitori è la somma dei saldi di valuta con segno negativo, che deve essere moltiplicata per i giorni e divisa per 100. La cifra finale serve per calcolare gli interessi che bisogna pagare; mentre la colonna creditori è la somma dei saldi di valuta con segno positivo, che deve essere moltiplicata per i giorni e divisa per 100. La cifra finale serve per calcolare gli interessi che si incassano.

Ti può interessare anche:  Tassazione Conti Correnti

Riepilogo degli interessi
Nel terzo foglio il cliente troverà il prospetto ELEMENTI PER IL CONTEGGIO DELLE COMPETENZE E RELATIVO RIEPILOGO che riporta un insieme di elementi importanti:
interessi creditori: sono interessi attivi calcolati moltiplicando il totale dei numeri creditori per il tasso di interesse attivo e dividendo per i giorni dell’anno. Dal risultato va poi sottratta la ritenuta fiscale del 27%;
interessi debitori: sono interessi passivi calcolati moltiplicando i numeri debitori per il tasso di interesse passivo e dividendo per 365, ovvero i giorni dell’anno;
commissione di massimo scoperto: si calcola applicando l’aliquota concordata con la banca sul saldo negativo di maggiore importo raggiunto nel trimestre;
riepilogo competenze: si ottiene sommando algebricamente interessi creditori, interessi debitori, commissioni massimo scoperto e spese di tenuta del conto. Può essere a credito o a debito.
Il cliente può decidere se ricevere l’estratto conto ogni mese, ogni tre mesi, ogni sei mesi o una volta all’anno. E’ importante ricordare che ogni invio comporta il pagamento delle relative spese.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *