commissioni massimo scoperto

Commissioni Massimo Scoperto 2012

Commissioni Massimo ScopertoIn seno alle novità introdotte dalla Manovra Salva Italia che interessa anche la gestione di prodotti finanziari e del credito presso le Banche,  ci sono importanti novità per quanto riguarda proprio le commissioni di Massimo Scoperto. Vediamo bene insieme di cosa si tratta.

I Bolli Bancari
Tutto ruota intorno ai cambiamenti introdotti in seno alle tassazioni che il Governo Monti ha ridiscusso per la gestione del credito e dei prodotti finanziari presso le banche. Nel 2012, infatti, sono stati modificati i criteri che, seppur allargamento il ventaglio di prodotti a cui sono applicati i bolli, prevedono un’applicazione proporzionata al valore dei titoli e dei prodotti finanziari di riferimento. Ma quali sono le novità circa le commissioni di massimo scoperto?

Cambiamenti importanti…

La legge specifica che è necessario che la Banche alleggeriscano i balzelli che vanno a colpire il fido di conto. D’ora in poi sarà previsto solo il tasso debitore e la commissione (massima dello 0,5%) applicata sull’offerta dei fondi. Sarebbe quindi, esclusa la commissione sul massimo scoperto che prima era applicata sui conti in rosso per oltre 30 giorni consecutivi.
Altra importante novità, poi, è l’introduzione della sola applicazione del tasso debitore e di una commissione istruttoria per chi abbia il conto in rosso senza fido.

….ma con qualche dubbio

Il problema che rimarrebbe sarebbe quello inerente alla quantificazione di tale commissione istruttoria che le banche possono, di fatto, calcolare in base ai costi sostenuti per le istruttorie. Ma, naturalmente, le Banche stesse sono lasciate libere di quantificare tali commissioni.

La situazione precedente

Per verificare come tali novità sulle commissioni di scoperto di conto potrebbe apportare qualche beneficio a chi cade spesso in situazioni di scoperto di conto, consigliamo anche di approfondire il problema relativamente alla situazione precedente.
Noi avevamo evidenziato la situazione in casi di scoperto di conto, con particolare attenzione ai costi elevati da pagare per gli sventurati correntisti.

Ti può interessare anche:  Conti correnti a confronto: online o tradizionali?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *