libretti dormienti

Libretti Dormienti: la legge, le possibilità di recupero

I libretti dormientiDivengono Libretti Dormienti quelli che per cui non sono registrati movimenti per periodi di tempo medio-lunghi. C’è una recente legge a riguardo: vediamone il contenuto e capiamo cosa fare se i nostri sono segnalati come libretti dormienti.

Normativa sui Libretti Dormienti

Alla base delle recenti novità che interessano i cosiddetti Libretti Dormienti, c’è Il D.P.R. n. 116/07 il cui contenuto definisce questa particolare categoria e stabilisce le nuove regole per la loro gestione.
In sostanza, divengono conti e libretti “dormienti” quelli per cui ogni attività do movimentazione si ferma per un periodo uguale o superiore a 10 anni. Il riferimento è fatto, naturalmente, a depositi di denaro e strumenti finanziari tra cui rientrano, appunto, anche i Libretti.

Le Banche comunicano i Libretti Dormienti

Il su citato DPR, inoltre, autorizza Banche, Poste e intermediari finanziari a comunicare al Ministero del Tesoro gli elenchi dei Conti e Libretti Dormienti nel momento in cui vengono a definirsi i criteri descritti. Un aspetto importante, però, è rappresentato dal diritto che i proprietari dei Libretti hanno di richiederne la restituzione alla Banca, alle Poste o all’intermediario di riferimento. In ultima istanza, la richiesta di restituzione può essere anche effettuata presso il Ministero.

Elenco Libretti Dormienti

Se siete possessori di Libretti Postali e temete di rischiare di vederli classificati come Dormienti, vi consigliamo di consultare la lista pubblica di tutti i Conti e Libretti Dormienti pubblicata dal Ministero.

In realtà, il termine per la richiesta della restituzione dei propri fondi è scaduto con la fine di Dicembre 2009, data oltre la quale i depositi sono stati acquisiti. Comunichiamo, comunque, come anche in questo caso sia possibile comunicare con il ministero all’indirizzo e-mail specifico messo a disposizione: dt.direzione4.ufficio1@tesoro.it .

Ti può interessare anche:  Numero Conto Corrente: Individuarlo e Usarlo Bene

Tra libretti e conti dormienti sono stati depositati fondi per un valore complessivo di 798.404.099,50 di euro. Sono oltre un milione, infatti, i fondi dormienti rilevati e comunicati da Banche e intermediari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *