Previdenza Integrativa: riflessioni e consigli

La previdenza integrativaLa previdenza integrativa, oggi complementare a quella sociale e altrettanto importante, diviene lo strumento fondamentale per tutti i cittadini che vogliono garantirsi un reddito pensione adeguato per la propria sussistenza. Riflessioni e consigli sulla previdenza integrativa.

Crisi Economica e previdenza
A causa della crisi economica, la previdenza integrativa sale definitivamente in cattedra quale soluzione imprescindibile per tutti i cittadini che vogliono fare qualcosa in più verso un miglioramento delle proprie future condizioni di sussistenza. Il classico sistema previdenziale pubblico, infatti, non è e non sarà più capace di sostenere adeguatamente una popolazione che sarà sempre più vecchia e sempre meno capace di contribuire per le stesse future pensioni. Sebbene non pretendiamo di fornire in questa sede la soluzione corretta, vi accompagniamo in questo ragionamento sulle forme di previdenza integrativa.

Età popolazione e Carriera: il quadro
L’innalzamento dell’età media è il comune denominatore che interessa tutta Europa: parliamo di una crescita costante che porterà il numero delle persone anziane a incidere sempre di più sui sistemi  previdenziali locali. Tale fattore, però, si aggiunge anche ad un crescente ritardo dell’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Questo quadro, di conseguenza, incide sui sistemi di previdenza, e sulla stessa previdenza integrativa. Come mai?
I due fattori appena citati abbassano, infatti, le capacità contributive di una popolazione in cui, gradualmente, sarà sempre meno incidente il numero dei lavoratori attivi rispetto a quello dei pensionati: ricordiamo come le attuali generazioni non versano contributi per le proprie pensioni, bensì per sostenere le attuali classi di pensionati. La previdenza integrativa, quindi, è da considerare come un complemento molto importante per le pensioni delle attuali generazioni produttive.
Sarà utile valutare la forme di previdenza complementare a disposizione.

Situazione futura
La situazione previdenziale futura sta legandosi sempre più ai cambiamenti già concretizzati dai nostri Governi o che ancora dovranno essere preparati. Per limitare il peggioramento delle “prestazioni previdenziali” si parla tanto di innalzare l’età pensionabile e di accrescere l’incidenza della previdenza integrativa. Ne deriveranno, quindi, carriere lavorative più lunghe, facilitate anche dall’innalzamento dell’età media, ma anche un impegno diretto dei cittadini verso le forme di previdenza integrativa che dovranno essere autonomamente alimentate. Tali cambiamenti, secondo quanto prospettato dagli esperti, porteranno a un radicale cambiamento degli interi sistemi previdenziali che si apriranno di più verso nuovi strumenti di capitalizzazione.


Leave a Reply