rinnovo passaporto, rilascio

Rinnovo del passaporto: documenti necessari, costi e tempi per il rilascio

Il passaporto è un documento di identità che autorizza un cittadino a viaggiare all’estero ed è indispensabile per recarsi fuori dai Paesi dell’Unione Europea. Rilasciato dalle questure, ha una validità di 10 anni. Alla sua scadenza può essere rinnovato per la stessa durata. È importante notare che negli ultimi sei mesi anteriori alla scadenza, il documento può essere utilizzato per l’identificazione, ma non è valido per andare all’estero, pertanto è necessario procedere al rinnovo per avere libertà di circolazione.

Il passaporto può essere ordinario, temporaneo e collettivo. Il primo è di tipo elettronico ed è entrato in vigore dal 2006, sostituendo il modello precedente. Formato da 48 pagine, contiene un microprocessore con i dati biomedicali del titolare, tra cui le impronte digitali e viene stampato con tecniche di anticontraffazione. Offre elevati standard di sicurezza, tanto che per andare negli Stati Uniti, per soggiorni inferiori a 90 giorni non è necessario il visto. Esso ha una validità di tre anni per i bambini fino a 3 anni, 5 per i minori tra 3 e 18 anni, 10 per i maggiorenni. Alla scadenza non viene rinnovato ma si procede al rilascio di un nuovo documento. Il passaporto temporaneo è in forma cartacea, può essere richiesto in caso di emergenza e ha validità per un anno. Mentre quello collettivo viene emesso solo dalle questure italiane a favore di gruppi formati da 5 a 50 persone, per motivi sportivi, religiosi o altri previsti da accordi internazionali e può essere usato solo per 4 mesi.

rinnovo passaporto, rilascio

Quando rinnovare il passaporto

Il passaporto deve essere rinnovato negli ultimi sei mesi di validità, se la persona intende recarsi all’estero. In qualsiasi momento dopo la scadenza, se non utilizzato. Per ottenere il rinnovo è necessario essere in regola con il pagamento delle multe, altrimenti si rischia il rifiuto da parte della Questura.

Ti può interessare anche:  Obbligazioni Sicure: i Btp meno Rischiosi

Documenti per il rinnovo del passaporto

La procedura di rinnovo del passaporto è simile a quella del rilascio. Può essere effettuata da coloro che hanno la cittadinanza italiana e siano maggiorenni. Per i minori la richiesta può essere presentata dal genitore, ma è necessario il consenso di entrambi i genitori, che devono firmare il modulo davanti ad un Pubblico Ufficiale. In caso di impedimento di uno dei due è necessario allegare una fotocopia del documento sottoscritto in originale e una dichiarazione scritta di consenso all’espatrio.

I documenti necessari per ottenere il nuovo passaporto sono:

  • Modulo di richiesta del passaporto, compilato e sottoscritto dall’interessato
  • Documento di identità
  • 2 fotografie (frontali, a colori, formato 35 x 40 mm)
  • Passaporto scaduto
  • Copia della denuncia, in caso di furto o smarrimento, rilasciata dall’autorità competente
  • Ricevuta di pagamento del costo del libretto e del contributo amministrativo

Tutta la documentazione deve essere presentata presso la questura, il commissariato di Pubblica Sicurezza, la stazione dei Carabinieri, l’ufficio del comune o postale, del luogo di residenza o dimora del soggetto richiedente.

Tempi rinnovo passaporto

L’ufficio competente territorialmente provvederà alla valutazione della completezza della documentazione e procederà all’emissione del nuovo passaporto. I tempi per ottenere il documento sono abbastanza brevi se si presenta la richiesta alla Questura, che in genera impiega due giorni per il rilascio. Mentre nel caso di uffici comunali o postali possono essere necessarie anche due settimane. Il documento viene inviato direttamente a domicilio tramite posta assicurata. Se la domanda è stata fatta presso un ufficio postale, può essere ritirato anche in quest’ultimo personalmente.

Costi del rinnovo del passaporto

I costi per il rinnovo del passaporto ordinario sono gli stessi utili alla prima richiesta. In particolare, sono rappresentati da un contrassegno telematico del valore di 73,50 Euro, acquistabile presso il tabaccaio o ufficio postale e un versamento di 42,50 Euro, effettuato tramite bollettino su un conto intestato al “Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *