europa-finanziamenti

Finanziamenti Comunitari

Finanziamenti comunitariFinanziamenti Comunitari: se gli aiuti arrivano dall’Europa

I Finanziamenti Comunitari sono finanziamenti che aiutano imprenditori e aziende negli investimenti e interessano determinate categorie produttive. Ecco tutte le caratteristiche.

 

Caratteristiche
I Finanziamenti Comunitari sono cofìnanziamenti della Comunità Europea, cioè non coprono mai il costo intero di un progetto, ma soltanto una parte. Generalmente i soldi arrivano a rimborso, ovvero solo dopo averli già spesi. Solo in alcuni casi è possibile riceverli in anticipo.

Chi ne usufruisce
Chi può usufruire dei finanziamenti erogati dal Fondo Sociale Europeo?
– Regioni ed Enti Locali
– Enti Pubblici
– Enti di formazione
– Enti di ricerca
– Imprese
La percentuale del finanziamento varia secondo i casi: di solito i soggetti pubblici possono avere percentuali più alte, mentre i soggetti privati percentuali più basse.

Tipi di finanziamento

I Fondi Europei si dividono secondo due tipologie:

  1. Fondi gestiti direttamente dalla Commissione europea
  2. Fondi gestiti dagli Stati membri attraverso le amministrazioni centrali e periferiche.

Nel primo caso è la Commissione europea che eroga i fondi direttamente ai cosiddetti utilizzatori finali attraverso la partecipazione ai bandi pubblici; nel secondo caso, ovvero nel caso dei fondi europei gestiti indirettamente, le risorse finanziarie vengono trasferiti agli Stati membri (in particolare alle Regioni) e a loro volta trasmettono ai beneficiari finali.

Tali risorse sono evidenziate dai Fondi strutturali e dal Fondo di coesione: sono strumenti finanziari gestiti dalla Commissione europea per realizzare la coesione economica e sociale di tutte le regioni dell’Unione e ridurre il divario tra quelle più avanzate e quelle in ritardo di sviluppo.

I fondi strutturali sono quattro:

1. Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR): finanzia la realizzazione di infrastrutture, investimenti produttivi generatori di occupazione a favore in particolare delle imprese e progetti di sviluppo locale
2. Fondo Sociale Europeo (FSE): promuove l’inserimento professionale dei disoccupati e delle categorie sociali svantaggiate finanziando in particolare azioni di formazione
3. Fondo Europeo Agricolo di Orientamento e di Garanzia (FEAOG): strumento finanziario della politica agricola comune, è costituito da due sezioni: la sezione Orientamento, che finanzia azioni di sviluppo rurale e aiuti agli agricoltori nelle regioni in ritardo di sviluppo, e la sezione Garanzia, che finanzia le organizzazioni comuni di mercato nonché misure di sviluppo rurale in altre zone della Comunità
4. Strumento Finanziario di Orientamento alla Pesca (SFOP): si prefigge l’adeguamento e l’ammodernamento delle attrezzature del settore nonché la diversificazione economica nelle zone dipendenti dall’attività di pesca.
Per rafforzare ulteriormente la politica strutturale, nel 1994 è stato istituito il Fondo di coesione, destinato ai paesi con PIL medio pro capite inferiore al 90% della media comunitaria (Grecia, Spagna, Irlanda e Portogallo). Il Fondo concede finanziamenti fino all’85% dei costi ammissibili per la realizzazioni dei progetti relativi alle infrastrutture nei settori dell’ambiente e dei trasporti.

Ti può interessare anche:  Finanziamenti Ristrutturazione

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *