Prestito ai Dipendenti

Prestito ai Dipendenti

I lavoratori dipendenti – sia pubblici che privati – che necessitano di una somma di denaro possono richiedere il “Prestito ai Dipendenti”, ossia la Cessione del Quinto dello Stipendio.

Caratteristiche dei prestiti ai dipendenti

Il prestito ai dipendenti appartiene alla categoria dei prestiti non finalizzati, cioè il denaro ricevuto può essere utilizzato per qualsiasi tipo di spesa.  Tale finanziamento, con tasso di interesse fisso per tutta la durata, è destinato esclusivamente ai lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

La caratteristica di questa particolare formula è che il rimborso avviene con trattenuta della rata direttamente in busta paga; l’istituto erogatore, infatti, otterrà i vari pagamenti periodici direttamente dal datore di lavoro.

La Cessione del Quinto dello Stipendio non prevede le cosiddette garanzie reali (pegno e ipoteca); in realtà la garanzia principale è costituita dal reddito proveniente dal lavoro dipendente. Nel caso dei dipendenti privati, la Banca o altro ente finanziatore, potrà contare in caso di insolvenza anche sul TFR (Trattamento di Fine Rapporto) accantonato.

Al finanziamento vengono integrate le polizze assicurative Rischio Vita e Rischio Impiego, utili a coprire il credito in caso di morte, malattia o perdita del posto di lavoro.

Ammontare del prestito per dipendenti

L’ammontare massimo del prestito ai dipendenti dipende da tre fattori principali:
– anni di anzianità
– TFR cumulato
– importo della retribuzione mensile
Si può dedurre che maggiori saranno gli anni di anzianità ed il TFR maturato, maggiore sarà la capacità del richiedente di assicurare il pagamento del finanziamento e quindi l’istituto finanziario sarà disposto a concedere importi più elevati.

Documenti necessari per l’ottenimento di un prestito per dipendenti

Il lavoratore dipendente per ottenere il prestito richiesto dovrà esibire la seguente documentazione:
– ultima busta paga;
– fotocopia documento d’identità valido;
– fotocopia codice fiscale;
– ultimo modello Cud.
Il prestito può essere estinto anticipatamente rispetto al termine stabilito durante la sottoscrizione del contratto: in tal caso il richiedente dovrà restituire l’importo concordato più alcune maggiorazioni.
L’erogazione del finanziamento avviene con assegno o bonifico sul proprio conto corrente.


Leave a Reply