agevolati prestiti

Prestiti Agevolati: sono vantaggiosi?

Prestiti agevolatiPrestiti agevolati: sono vantaggiosi?

Analizzando le caratteristiche tipiche dei prestiti agevolati cerchiamo di comprendere quanto questi siano vantaggiosi rispetto ad altre forme di prestiti e finanziamenti. Vediamo anche le tipologie di prestiti agevolati esistenti e chi può beneficiarne.

 

Il Prestito agevolato, in linea generale, simboleggia una particolare tipologia di finanziamento sulla quale l’istituto erogante non impiega alcuna misura cautelare a garanzia dell’importo. In tal caso, l’importo massimo finanziabile o l’ammontare della rata di rimborso subiranno delle modifiche.

Vantaggi
Le agevolazioni, il più delle volte, riguardano i tassi di interesse applicati che in certi casi possono essere azzerati, ma possono anche concernere la sospensione per alcuni mesi del rimborso delle rate. In base a queste caratteristiche pienamente concorrenziali, il prestito agevolato è denominato anche “prestito a tasso di interesse abbattuto” poiché possiede la caratteristica di avere dei tassi d’interesse inferiori rispetto ai normali prestiti. Naturalmente tale prestito può anche interessare il settore dei mutui e nel caso specifico si parlerà di mutui agevolati.

Chi può ottenerlo
Il prestito agevolato è indirizzato a particolari categorie di clienti, come ad esempio i lavoratori o professionisti appartenenti ad associazioni di categoria; i lavoratori iscritti a determinati enti pensionistici; ecc.
Una particolare forma di prestito agevolato è quella dedicata ai giovani: in genere si tratta di finanziamenti per l’acquisto di materiale o apparecchiature didattiche, come ad esempio un PC. Gli studenti che decidono di usufruire di tali agevolazioni non sono tenuti a presentare alcuna garanzia.
In oltre, per alcune categorie di imprenditori, quali donne, giovani o residenti in aree svantaggiate, gli enti pubblici in accordo con gli intermediari finanziari, mettono a disposizione dei prestiti agevolati, che consentono all’imprenditore di avviare la propria azienda nel breve-medio termine. (in alcuni casi sono concessi anche dei prestiti d’onore, che non prevedono l’obbligo di restituzione).

Ti può interessare anche:  Prestiti tra Privati: niente Banche, ottima convenienza

Tipologie di prestiti
Il più classico dei prestiti agevolati ai privati, è la cessione del quinto dello stipendio, che prevede appunto la restituzione del prestito, tramite il prelievo della banca di un quinto dell’ammontare della busta paga. Per usufruire delle specifiche agevolazioni è necessario avere una stabile posizione finanziaria  di modo che per la banca concessionaria non vi siano rischi di insolvenza.
Per la domanda di ammissione al prestito agevolato è possibile rivolgersi direttamente presso i vari istituti di credito oppure anche online, sui siti delle aziende che offrono questa tipologia di prestito.

Quindi possiamo affermare che il prestito agevolato ‘aiuta’ sia le famiglie (i privati) che le aziende
piccole, medie e grandi. Proprio per quest’ultime tale forma di finanziamento rappresenta un sostegno per la realizzazione dell’idea di impresa, favorendo quindi lo spirito imprenditoriale.
Esistono dei programmi di prestito agevolato e sono studiati per incrementare lo sviluppo economico nazionale e locale. Ogni programma viene sviluppato con un particolare obiettivo, ad esempio la creazione di posti di lavoro. E’ molto più probabile, infatti, che i prestiti siano concessi a imprese che creano occupazione e garantiscono sviluppo di capitale.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *