Banca Fideuram: Conti, carte e come collegarsi all’online banking www.fideuramonline.it

Nasce con una doppia vocazione, verso il private banking e con una grande passione internazionale, il primo istituto italiano (e quarto nell’Eurozona) orientato verso clientela con disponibilità finanziarie elevate.
Il suo nome è Fideuram, oggi da citare obbligatoriamente con la dicitura completa di ‘Fideuram – Intesa SanPaolo Private Banking‘ per aiutare a capire quanto ci si trovi nel vero e proprio ‘salotto buono’ del Bank&Financing italiano.
E mentre gli spread e gli andamenti dei titoli continuano a subire oscillazioni che possono intimorire, il cammino dell’Istituto di Piazza San Carlo a Torino – che conta sul lavoro di oltre 6mila professionisti altamente qualificati che seguono quasi 750mila clienti (e 214 miliardi di masse gestite) – prosegue senza tentennamenti nell’offerta di servizi qualificati nel turbolento mondo del private banking.

Fideuram: l’origine della Banca

Le origini della Banca Fideuram risalgono a cinquant’anni fa esatti, nel 1968, quando l’IMI-Istituto Mobiliare Italiano rileva il core business della International Overseas Services e fonda una Spa finalizzata a gestirne le attività finanziarie sul territorio italiano: il nome di FID(uciaria) EUR(opea) AM(ericana) si crea quasi per magia, con la volontà di comunicare ai clienti la vocazione internazionale dell’istituto.

Fin dagli albori, Fideuram conta sulla collaborazione di oltre 300 private bankers, grazie a cui fa la parte del leone nel campo dei fondi comuni di investimento, facendo un salto notevole quando nel 1992 avviene la fusione con la lombarda Banca Manusardi, già ai tempi public company quotata alla Borsa di Milano, che porta in dote un buon numero di sportelli sportelli bancari e permette in questo modo di mutare il nome in ‘Banca Fideuram‘.
Un ulteriore boost aziendale avviene a inizio secolo, nel 2000, quando la Banca rileva le attività della Wargny Associés (aprendosi così al mercato francese) e acquisisce due anni dopo la SIM Sanpaolo Invest, cosa che la porta a divenire la prima rete multicanale dell’intero territorio italiano.

La banca Fideuram

Compiendo i suoi primi 40 anni di attività, nel 2008, l’Istituto acquisisce anche l’intera rete di promotori finanziari che facevano capo a CARIFI (la Cassa di Risparmio di Firenze) completando quindi nel 2010 l’acquisizione anche di Banca Sara: queste crescite permetteranno di risultare, a fine 2014, il primo istituto italiano come consistenze patrimoniali gestite (ai tempi già oltre i 90mld/€).
A metà 2015 con le acquisizioni dell’intero capitale sociale di Intesa Sanpaolo Private Banking, Sirefid e Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse), Banca Fideuram delibera di modificare la propria denominazione nell’attuale ‘Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking’, portando la sede legale da Roma a Torino e raggiungendo – in virtù di questa crescita dimensionale – la prima posizione italiana (quarta nei Paesi dell’area Euro) in termini di private banking.

Ma le crescite non finiscono mai: a inizio 2018 Fideuram completa l’acquisizione, portata poi in seno a ISP Private Bank Suisse di Lugano, della prestigiosa Banque Morval di Ginevra, che arriva con una dote di tre miliardi di asset gestiti da oltre cento professionisti, consentendo così all’Istituto torinese di consolidare le proprie posizioni europee (con presenza in Irlanda, Gran Bretagna, Lussemburgo, Francia e Svizzera) e puntare verso nuovi mercati emergenti come quelli brasiliani e sudamericani.

Nel 2018 Fideuram si colloca perciò ai vertici del mercato dal punto di vista della solidità patrimoniale, presentando coefficienti patrimoniali nettamente al di sopra dei minimi richiesti dalla normativa (al 31/3/18 il CET1-Common Equity Tier 1 ratio era al 16,8%) arrivando a vincere numerosi premi per la qualità e trasparenza dei bilanci poresentati ai vari stake-holders.

Fideuram: Private Banking

Oggi Fideuram appartiene appieno al Gruppo Intesa Sanpaolo e rivela la sua peculiare vocazione nell’offrire servizi aiuto e consulenza per aiutare e seguire i propri clienti in tutte le problematiche ed esigenze finanziarie, previdenziali e assicurative. L’offerta Fideuram è divisa in pratica nei due segmenti di clientela ‘Private’ e ‘High Net Worth Individuals’, cercando così di offrire servizi ad alto valore aggiunto qualitativo a clienti con patrimonio elevato, proponendo un aiuto concreto ed estremamente qualificato per la tutela e la gestione dell’intero patrimonio nel tempo. L’obiettivo dell’istituto è infatti quello di creare un rapporto di fiducia basato su consulenza professionale qualificata finalizzato al private banking duraturo e solido nel tempo.

Ti può interessare anche:  La Firma sull'Assegno: perchè è importante

Il conto corrente Fideuram: costi ed offerte

Anche se può sembrare orientata solo al private banking e all’investimento, Fideuram è comunque un partner completo per il cliente che voglia avere anche un rapporto ‘normale’ con una delle banche più solide e affidabili del panorama italiano.

Per ricevere i servizi erogati da Fideuram il primo passo da fare è, ovviamente, aprire un conto corrente: è il conto corrente infatti, stando allo stesso istituto ‘la porta di accesso a tutto il mondo Fideuram’ perché permette di effettuare operazioni di investimento (e anche semplicemente bancarie) con la massima facilità.
Fideuram infatti propone un’operatività bancaria completa offrendo al cliente condizioni contrattuali competitive: i servizi sono accessibili recandosi nelle numerose filiali oppure operando direttamente da casa o dal proprio ufficio con i servizi online. A questo si innesta la possibilità di chiedere e utilizzare le carte di credito e di debito di Fideuram (carte Ambra, Carte Oro e Carte Platino), oltre che poter gestire senza pensieri la liquidità e il controllo dei movimenti del proprio conto.

Quando si apre un conto corrente ordinario, Fideuram apre anche immediatamente un dossier titoli, con il quale il cliente può gestire tutti i propri investimenti in modalità di risparmio amministrato. Fideuram infatti aiuta il cliente, con la sua esperienza di oltre 50 anni, con la custodia dei titoli già presenti in portafoglio ed effettuando operazioni di compravendita di strumenti finanziari sui mercati italiani ed esteri. La disponibilità del conto titoli permette così al cliente di aderire anche con facilità al collocamento di strumenti finanziari, di servizi e attività di investimento e di prodotti effettuati anche dalla stessa Fideuram, la cui esperienza serve spesso da driver per molti clienti per non fare errori nel difficile campo finanziario.

Come accedere ai servizi Fideuram

Molto efficiente il servizio di accesso online ai conti Fideuram, per i quali si entra da https://www.fideuramonline.it e che si presenta subito come uno scrigno ben custodito.
In ogni caso le prime informazioni e il contatto con la Banca sono possibili dal sito principale (http://www.fideuram.it/) o al numero verde 800.546.961 del Servizio Clienti (+39 02 87119317 se si chiama dall’estero). L’assistenza alla navigazione di sito è raggiungibile all’800.0990300 (+39 02 87119316 per le richieste di help estere), ma è possibile ricevere un ricontatto compilando il form disponibile all’indirizzo http://www.fideuram.it/informazioni (info e documenti specifici su prodotti bancari e finanziari o fondi e gestioni patrimoniali).

Il sito www.fideuramonline.it

É sempre possibile ovviamente contattare l’azienda anche tramite il Quality Center di via Giulio Douhet 31 – 00143 Roma oppure chiedere il ricontatto di un private banker vicino, visto che la banca coinvolge gli oltre 6mila professionisti che fanno squadra legandosi a supporto dei 100 uffici di private banking e dei circa 100 sportelli bancari sparsi sull’intero territorio nazionale.

Fideuram offre a tutti i propri clienti il servizio di consulenza sugli investimenti: affidandosi a un private banker si ottiene perciò la massima assistenza nelle scelte di investimento e il miglior indirizzamento, ricevendo la rigorosa tutela prevista dalla normativa vigente nel difficile mondo della finanza.

Fideuram e il private banker personale effettuano per il cliente una preventiva valutazione di adeguatezza delle operazioni di investimento ogni volta, con la finalità di consigliare investimenti coerenti col profilo finanziario del cliente medesimo: il processo inizia con un dialogo basato sulla fiducia nel fatto che Fideuram – avendo la vocazione finanziaria scritta nel DNA – riesce a dare le migliori informazioni e i migliori consigli in tema di investimento.

Dopo questa fase Fideuram affianca anche il cliente con un processo strutturato in più fasi finalizzato ad affrontare e soddisfare le esigenze di ciascuno, dove si individuano potenzialità e possibili problemi, si cercano reali e concrete soluzioni di portafoglio, arrivando a poter chiedere alla Banca di monitorare l’andamento del portafoglio stesso (visto che spesso molti errori negli investimenti vengono commessi per mancanza di competenze o, peggio, per mancanza di tempo e attenzione agli andamenti economici dei propri titoli).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *