contratto di fido

Contratto di Fido: perchè è utile

contratto di fidoPer i possessori di conti correnti il “scoperto di conto” è un aspetto da non sottovalutare. Si tratta della situazione peggiore, quella in cui il conto è privo di denaro, ma per cui la banca stessa propone una soluzione rappresentata dal Fido. Questo è possibile ottenerlo mediante il contratto di Fido.

 Contratto di Fido: perchè è utile

Un contratto di fido è letteralmente un contratto con cui il cliente ottiene dalla banca una copertura economica di eventuali situazioni di rosso di conto. Ossia, la Banca permette al cliente di andare in rosso sino ad una soglia (una determinata somma). Ma, naturalmente, questo servizio ha un costo e delle condizioni per cui è comprensibile che la stessa banca lo eroghi a fronte della sottoscrizione di un contratto di fido.

Cosa Specifica il Contratto

Volendo definire un fido per proteggersi dalla situazione di scoperto di conto, il contratto da sottoscrivere andrà a specificare innanzitutto i tassi di interesse che saranno calcolati sui “saldi passivi”, ossia sulla somma di denaro che la Banca presta al cliente.

Da specificare che un contratto di fido, comunque, concede al cliente tassi di interesse decisamente più bassi rispetto a quelli che la Banca addebiterebbe in caso di normale Scoperto di Conto.

Proseguiamo accennando anche alle commissioni che il cliente deve obbligatoriamente pagare per accedere al servizio, quindi alla sottoscrizione del contratto di fido.

Ottenere il Fido

Mentre lo Scoperto di Conto è una situazione che la Banca può “aiutare” il cliente a far fronte forse un’unica volta nella sua vita, il fido costituisce una protezione che può essere ottenuta più facilmente e che può offrire garanzie a lungo. Un contratto di fido è ottenibile abbastanza facilmente quando il correntista ha denaro nel conto, quindi lo proponiamo come opportunità da considerare in ottica di eventuali future situazioni di difficoltà.

Ti può interessare anche:  Investimenti contro la crisi economica

Ottenere un fido è anche relativamente semplice recandosi in filiale a avanzando richiesta allo sportello. Per i lavoratori dipendenti che accreditano il proprio stipendio mensile sul conto corrente il fido è quasi automatico in molte banche: basterà farne richiesta per sottoscrivere il contratto di fido.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *