carte-clonate

Clonazione Carte Credito: i rischi, la prevenzione

Clonazione carte creditoClonazione carte credito: i rischi, la prevenzione

Per chi utilizza abitualmente la carta di credito è fondamentale sapere quali sono i rischi che si corrono e come fare per prevenire la clonazione carte di credito. Tutti i nostri consigli.

La clonazione carte credito è un fenomeno diffuso, non ci sono dubbi.
Per tutti voi che fate uso delle carte di pagamento con una certa regolarità è molto importante prestare sempre attenzione allo svolgimento delle operazioni di pagamento!

Come avviene la clonazione
Con clonazione carte di credito, per chi non ha confidenza con il problema intendiamo proprio una duplicazione materiale della carta di cui viene conseguentemente fatto un uso illecito. Chi realizza la “copia” della vostra carta di credito, infatti, avrà a disposizione anche il n° di carta e il codice PIN per fare acquisti ed eseguire pagamenti.
Ecco alcuni esempi di come possono clonare la vostra carta:
1.    Skimming. Consiste nella clonazione carta credito dopo che la vostra carta è stata sottratta alla vostra vista in un negozio, ma anche durante i normali prelievi in banca. Prevede l’uso di un apparecchio chiamato proprio “skimmer” che può essere addirittura posizionato sulle fessure dei distributori bancomat o dei lettori POS e che permettono di immagazzinare i dati delle carte che potranno, così, essere clonate.
2.    Sniffing. Trattandosi di operazioni complesse sono rare.  Consistono nell’intercettazione dei dati della carta durante l’operazione di pagamento online.
3.    Pishing. La tecnica si basa sull’invio della tanto descritte e-mail in cui, apparentemente, è la vostra banca a chiedere i dati della carta e del conto corrente per risolvere i problemi. Badate bene: gli istituti di credito non  comunicano mai tramite e-mail o sms per risolvere problematiche legate a carte di credito.
4.    Vishing. Molte banche oggi includono nei servizi legati alle carte di credito l’invio di SMS di notifica di acquisti. Il Vishing si attua mediante SMS fasulli o contatti telefonici da falsi operatori cha conoscono già i dati della nostra carta: in questi casi vengono richiesti i dati anagrafici del cliente, data di scadenza della carta e i numeri apposti sul suo retro.

Ti può interessare anche:  Il commercio elettronico

Alcuni utili consigli per la prevenzione
L’attenzione è alla base di ogni tentativo di prevenzione della clonazione carta credito: partite dall’idea che ogni tentativo di frode necessita dell’acquisizione dei dati della carta, quindi sono quelli che dovete proteggere ad ogni costo.
•    All’interno di esercizi commerciali non perdete mai di vista la carta di credito durante il pagamento.
•    Nei prelievi agli sportelli bancomat cercate di notare se vi sono anomalie sulla tastiera numerica, sulla fessura di inserimento della carta o sulla blindatura esterna della macchina: potrebbero essere presenti rilevatori di dati e microcamere.
•    Diffidate delle e-mail e delle telefonate di pseudo-operatori: gli Istituti non usano questi strumenti per comunicare con voi, bensì raccomandate o inviti presso la vostra filiale.
•    Quando volete compiere acquisti online, seguite sempre i consigli per gli acquisti sul web.

Approfondisci anche grazie alle informazioni fornite dal sito della Polizia di Stato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *