commissioni bancomat

Le commissioni bancomat

Le commissioni bancomatAvere un bancomat comporta il pagamento di spese accessorie, legate a determinati servizi. Tra queste, esistono le commissioni, che vengono addebitate in caso di prelievi da sportelli abilitati.

 

Utilizzo della Carta Bancomat

Le commissioni bancomat sono delle tasse che ogni cliente, possessore di una carta bancomat, si trova a dover pagare nel momento in cui effettua un prelievo di contanti da un qualsiasi sportello abilitato.

Addebiti delle commissioni

Le commissioni vengono addebitate direttamente sul conto corrente legato al bancomat o sul saldo del credito. Ogni banca ha modalità e costi diversi, a seconda del tipo di contratto scelto. Solitamente, il tetto massimo per una commissione è di circa 3,00 euro; se si effettua un prelievo da uno sportello bancomat appartenente alla propria banca, non dovrebbero essere addebitate commissioni, ma alcune banche emettono comunque una piccola tassa di 0,50 centesimi.
Diversamente, se il prelievo viene effettuato in uno sportello diverso dalla nostra banca, le commissioni potranno variare da filiale a filiale.

La situazione in Italia, i prelievi all’Estero

Generalmente, le commissioni bancomat italiane sono tra le più alte d’Europa e l’Antitrust è intervenuto più volte a favore dei consumatori, cercando di abbassare i costi o annullarli del tutto.
Le commissioni bancomat sono una vera e propria tassa, con il potere di generare ingenti profitti alle banche. Un’eccezione potrebbero essere gli accordi presi con le banche che operano online: spesso, i loro contratti prevedono il rilascio di carte bancomat che hanno commissioni pari a zero, in caso di prelievo da qualsiasi sportello nazionale abilitato.

Allo stesso modo, i prelievi effettuati in sportelli abilitati all’estero, in un Paese facente parte dell’Unione Europea, hanno le stesse commissioni presenti in Italia; solitamente, la cifra si aggira sui 2,00 euro. Se invece ci muoviamo al di fuori dell’Europa, i costi possono aumentare di molto, fino a toccare commissioni da 3,00 – 4,00 euro con in più una percentuale che varia in base ai contanti ritirati.

Ti può interessare anche:  Carta Oro: che cos'è, quali sono i requisiti ed i vantaggi della Carta di Credito Oro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *