addebito carta di credito

Addebito sulla carta di credito: cos’è e come funziona

Addebito sulla carta di creditoQuando si ottiene la carta di credito, è possibile richiedere addebiti effettivi che incidano direttamente sulla carta o fare acquisti pagando direttamente con essa. Occupiamoci dell’addebito su Carta di Credito e del tempo che anticipa l’attribuzione delle spese.
Nel momento in cui otteniamo una carta di credito (per vedere come ottenerne una vi rimandiamo alla nostra guida “Carta di credito: come si attiva?”) possiamo utilizzarla come fosse una sorta di portafoglio elettronico su cui addebitare le nostre spese.

Addebitare le spese accessorie

L’addebito sulla carta di credito riguarda le nostre spese tra cui vi sono quelle relative ai costi accessori di tutti i giorni: bollette, carte telefoniche, abbonamenti e via dicendo. Per poter pagare puntualmente ogni spesa, è possibile fare richiesta di addebito sulla propria carta di credito. La procedura è la stessa dell’addebito su conto corrente, con la differenza che le spese, in questo caso, vengono saldate direttamente con i fondi presenti nella carta.

È possibile richiedere i moduli di addebito su carta di credito a qualunque azienda ne faccia richiesta: agenzie telefoniche, aziende di energia elettrica, abbonamenti a riviste o mensili vari. È possibile fare tutto anche mediante internet, compilando con i dati necessari tutta la documentazione.

Addebitare le spese commerciali

Addebitare costi sulla carta di credito è un’abitudine molto diffusa: il pagamento tramite carta di credito, nei negozi commerciali, è molto più diffuso del pagamento direttamente con contanti. La comodità di avere una carta di credito è un accessorio apprezzato dalla maggior parte delle persone, che preferiscono addebitare i propri acquisti su di essa, piuttosto che usufruire del contante.

Ti può interessare anche:  Smarrimento carta di credito: ecco cosa fare

Quando si paga con la carta di credito, è necessario presentare la carta firmata e un documento di identità, che confermi l’effettiva proprietà della carta. Senza di esso, nessun commerciante può accettare il pagamento. Una volta accreditata la cifra, ci verrà rilasciato uno scontrino apposito, da firmare e da conservare in caso di eventuali problemi.

L’effettivo addebito sull’importo della nostra carta di credito avverrà entro il mese successivo all’acquisto: solitamente, l’addebito è immediato, ma vi sono casi in cui è necessario un tempo maggiore perché sia visibile l’effettuale saldo addebitato.

Cosa fare in caso di addebito erroneo

Nel caso in cui ci si accorga di aver subito un addebito erroneo sulla propria carta di credito, è bene contestare immediatamente l’accaduto: ogni Istituto bancario ha dei numeri di emergenza o di protesta, consigliamo di chiamare nel minor tempo possibile questi numeri e di contattare, contemporaneamente, anche l’azienda che ci ha addebitato il costo erroneo. Sarà necessario anche poter provare il negato acquisto o l’erronea causa di addebito


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *