conto corrente semplice

Conto Corrente Semplice: da un accordo importante

Conto Corrente SempliceConto Corrente Semplice: da un accordo tra ABI e AssoConsumatori

Per iniziativa delle Associazioni dei Consumatori, ABI e Banca d’Italia è stato messo a punto il Conto Corrente Semplice che avrà una formula con funzioni ristrette per far fronte alla crisi e alle esigenze basilari degli utenti.


Un’intesa molto interessante
Per chi non ne fosse ancora a conoscenza, segnaliamo che, grazie ad un accordo ( dell’ottobre 2009)in cui sono state partecipi sia la Banca d’Italia che le Associazioni dei Consumatori, è nato il nuovo Conto Corrente Semplice, ossia una formula semplificata dedicata alle esigenze di base che i clienti di Banca detengono per la gestione dei propri risparmi. Una novità da prendere in considerazione perché utile per fronteggiare i costi, a volte troppo alti dei moderni conti correnti bancari. Dietro Conto Corrente Semplice ogni cliente, in base alla banca in cui si recherà, troverà un prodotto specifico che corrisponderà a determinate caratteristiche in seguito descritte.

Gli attori dell’iniziativa
La validità dell’iniziativa del Conto Corrente Semplice è data dalla qualità dei soggetti che si sono impegnati per la sua realizzazione. L’accordo alla base della definizione di tale forma di Conto, infatti, vede impegnati ad assicurare un prodotto di qualità l’ABI, l’associazione di tutte le banche italiane, le associazioni che fanno parte del Consiglio Nazionale dei Consumatori e la Banca D’Italia. La prima ha messo d’accordo tutti gli Istituti italiani che hanno appoggiato il progetto.
Le seconde hanno contribuito consigliando le caratteristiche de Conto Semplice.
La terza infine, ha definitivamente messo a punto le caratteristiche del prodotto rese univoche per tutti gli Istituti che potranno, facoltativamente, metterlo a diposizione della loro clientela.

Ti può interessare anche:  Lettera Chiusura Conto Corrente

Il Conto Semplice
Ma vediamo, appunto quali sono queste caratteristiche del conto corrente semplice.
• Si parte con la previsione di due offerte: una semplice per operazioni solo da sportello, una seconda che include anche l’operatività online.
• C’è un unico canone che comprende tutte le operazioni e le funzioni: possono essere previste più formule le cui variazioni sul canone unico sono sempre preventivamente espresse. Non vi sono altre spese al di fuori del canone unico.
• Tasso di interesse creditore: ossia gli interessi previsti per il cliente. Ogni banca li fissa autonomamente in base alle proprie specifiche valutazioni.
Vuoi cambiare conto Corrente? Leggi come Estinguere il Conto Corrente

Se vuoi aprire un nuovo conto ma non hai ben chiara la procedura informati su come aprire un Conto in Banca.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *