indice dow jones

Informazione finanziaria: Indice Dow Jones

Indice Dow JonesInformazione finanziaria: Indice Dow Jones

Un altro nostro contributo per aiutarvi a capire cosa c’è dietro uno dei ”termini” che spesso vengono discussi in tv e sui giornali nelle notizia finanziarie. Parliamo dell’indice Dow Jones

Capiamo subito cos’è
Nel settore della finanza Statunitense e mondiale il noto indice Dow Jones rappresenta un importante punto di riferimento per la borsa locale dal 1884, anno della sua creazione. Tale indice è stato per anni legato all’andamento dell’economia americana. Questo indice, in sostanza, porta il nome del suo creatore (fondatore anche del Wall Street Journal) e raccoglie i dati economici e finanziari delle trenta maggiori aziende del Paese impiegati per valutare l’andamento dell’economia generale di tutto il Paese.

Pensate che questo ristretto numero rappresenta, in genere, almeno un quinto dell’intera capitalizzazione del NYSE, il mercato di New York. È l’importante testata giornalistica, tramite la sua redazione di esperti, a determinare e aggiornare la lista delle trenta aziende i cui indici sono presi a riferimento per la definizione del Dow Jones.

Delle trenta aziende alla base del Dow Jones Industrial Average, questo in realtà è il suo nome completo, l’indice raggruppa l’andamento sui mercati in base al prezzo che queste riescono ad ottenere a Wall Street, la Borsa americana.  Differentemente da altri indici che fanno riferimento alla capitalizzazione delle Società titolari dei titoli, l’indice Dow Jones soppesa il valore dei tioli di queste grandi aziende valutandone principalmente il prezzo.

Le trenta Società
Mentre il numero di queste aziende è sempre rimasto invariato, le stesse sono però cambiate in base all’andamento sui mercati: al mutare delle condizioni e del prezzo raggiunto possono verificarsi anche uscite con conseguenti nuove entrate di altre aziende. Il numero fisso di 30 società, però, ha iniziato a rappresentare il limite maggiore imputato all’indice Dow Jones che oggi non riuscirebbe più con efficacia a fornire una sintesi chiara dell’andamento del Paese.

Ti può interessare anche:  Imu e Tasi: il 16 dicembre si pagano le tasse sulla casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *