deposito

Conto di Deposito: che cos’è e come funziona

Conto di depositoConto di deposito: utile in tempo di crisi

Il conto di deposito ha delle particolarità e caratteristiche tali che gli permettono di essere una valida soluzione in momenti di crisi in cui è meglio difendere i propri risparmi.

Conto Deposito: tutte le informazioni per conoscerlo al meglio

Cos’è il Conto Deposito

Un Conto di deposito può è, di fatto, un conto corrente bancario che differentemente dai ricchi conti bancari presenta un numero limitato di sevizi poiché suo unico obiettivo è quello di rendere al proprietario soltanto un guadagno attraverso la maturazione di interessi abbastanza elevati che vengono calcolati sul denaro depositato.
Un fattore da tenere in considerazione è che il conto di deposito, generalmente, è un prodotto che non prevede costi (ma a volte possono essere presenti piccole voci si spesa a seconda della banca) e offrono un tasso d’interesse nettamente maggiore rispetto ai conti correnti tradizionali: da qui arriva il guadagno per il correntista.

Come funziona il Conto Deposito

Il conto di deposito comporta, per il cliente, il possesso di un altro conto presso la stessa o altra banca e la ragione di ciò è dovuta al fatto questa tipologia di conto corrente permette solo un deposito di denaro su cui si aspetta un guadagno in termini di maturazione di interessi.
Quando il correntista decide di aprire un conto di deposito, di fatto affida la propria somma di denaro all’istituto di credito che la reinvestono sui mercati finanziari per trarne vantaggi e assicurare al cliente la maturazione degli interessi.
Effettivamente, la scelta di depositare dei soldi in un conto di deposito equivale ad un investimento da cui è possibile sperare in un guadagno; inoltre, relativamente alle classiche operazioni da sportello bancario, specifichiamo che movimenti da e verso il conto deposito rimangono legato solo al conto corrente principale del cliente stesso.

Ti può interessare anche:  Il Conto Corrente come Eredità

Cosa valutare durante la scelta del conto di deposito

Per scegliere il conto di deposito più vantaggioso è bene innanzitutto valutare quale tasso di interesse a nostro favore viene praticato effettuando un confronto tra l’offerta dei vari istituti di credito, quindi dobbiamo informarci anche su quali sono i tempi di “capitalizzazione degli interessi”, ossia ogni quanto tempo gli interessi ci vengono riconosciuti e versati (generalmente la capitalizzazione può essere trimestrale, semestrale o annuale).

Scegliamo il conto
Di seguito, per permettervi un confronto, vi proponiamo i link ai siti di alcune fra le maggiori banche che promuovono conti di deposito.

Banca Santander
IW Bank
Banca Carige
ING Direct

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *