conto semplice

Il Nuovo Conto Corrente Semplice

Il Nuovo Conto Corrente SempliceAddirittura il Governo ha valuto l’esistenza di conto corrente semplice senza orpelli, che le Banche possano offrire a tutti i propri clienti anche chi non ha bisogno di servizi e strumenti finanziari complessi. Vi spieghiamo perche questa tipologia è nata, qual è la sua funzione, quali le sue caratteristiche.

Novità Recente
Il Governo Monti ha voluto che le Banche si dotassero di un’offerta molto semplificata di conti correnti adatti praticamente a tutte le tipologie di clientela: via tutti i servizi più complessi, assenza totale di assistenza su prodotti finanziari, ma inclusione di una serie di funzionalità di base adatte ad eseguire pagamenti e a ricevere denaro. Così è stata definita la tipologia del conto semplice, un conto corrente facile ed economico anche per pensionati e per chi non ha mai avuto un conto corrente in vita propria.

Quali caratteristiche
Il conto corrente semplice, per definizione, è stato costituito per essere “minimo” e semplice da usare: non ha molte delle funzionalità classiche di conto classico, ma garantisce i servizi di base, anche se in “quantità limitata”.

Ve ne sono addirittura due versioni di cui andiamo a descrivere le caratteristiche.

Conto Semplice standard (versione più ricca)

  • Carta Bancomat (uso illimitato)

  • 6 prelievi da sportello

  • Home Banking (servizi online)

  • 36 bonifici in entrata

  • 6 bonifici in uscita

  • 12 versamenti in contante o con assegni

  • 4 estratti conto

Conto Semplice per Pensionati (più semplice)

  • Carta Bancomat (uso illimitato)

  • 12 prelievi da sportello

  • Bonifici illimitati in entrata

  • 4 invii estratto conto

Costi Conto Semplice

Facciamo anche il punto sul costo dei conti correnti semplici.

La versione più dotata prevede un canone annuo e un’imposta di bollo variabile a seconda della somma in essa detenuta (a partire da 34,20 euro l’anno).

Ti può interessare anche:  Conto Che Banca: da Mediobanca

La versione alleggerita per i pensionati che non accreditano una pensione superiore a 1500 euro mensili, non prevede il canone, ma solo l’imposta di bollo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *