controllo conti correnti

Controllo conti correnti

controllo conti correntiLa guida per avere il controllo dei movimenti del proprio conto bancario: cosa avere sotto controllo e come valutare i dati per sapere cosa spendiamo e quanto risparmiamo. La nostra guida al controllo conti correnti.

Il nostro consiglio, elargito davvero con sincerità, è quello di cercare di avere sempre sotto controllo cosa accade nel proprio conto corrente. La Banca ci spedisce a casa, oppure ci pubblica online, tutti i movimenti e i dati di spesa con cui possiamo gestire bene il controllo conti correnti. Bene, prestatevi attenzione perché spesso dalla Banca stessa, dalle carte di credito, dagli acquisti online possono giungere sorprese non previste fatte di piccoli e fastidiosi addebiti non previsti.

Vi diamo indicazioni per un controllo conti correnti facile e veloce.

Estratto conto: com’è composto

Siamo diretti: il modo migliore per controllare i movimenti del conto è il conto corrente. Per capirlo bisogna innanzitutto sapere che è di fatto composto da tre tipologie di dati:

  • i movimenti con la loro descrizione: forse il settore più chiaro da leggere dove sono elencate, ordinate per data, le spese e gli accrediti.
  • il cosiddetto riassunto scalare: riporta i giorni di valuta relativi a spostamenti di denaro con assegni e bonifici con interessi a credito o a debito.
  • riepilogo finale delle competenze:un campo che riporta le voci di interesse in addebito e in accredito insieme ad eventuali voci di costo periodici (bolli e canoni annui)

Fare il controllo

La lista dei movimenti è l’insieme dei dati di più facile e diretta interpretazione: potremo fare il controllo conti correnti con i suoi movimenti alla ricerca di addebiti non previsti. Se individuiamo voci di spesa non regolari abbiamo 60 giorni di tempo dalla ricezione a casa o pubblicazione online dell’estratto conto per contestare con la banca i dati. L’Istituto deve risponderci entro 30 giorni

Ti può interessare anche:  Conto Genius

Ma avere il controllo sui conti correnti, ovviamente, ci permette anche di avere chiaro il piano delle nostre spese mensili, degli eventuali addebiti in seno alle domiciliazioni delle utenze domestiche, quindi dell’equilibrio delle nostre abitudini nei confronti delle nostre entrate mensili.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *