Come iscriversi all’OAM: Agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi

L’OAM è l’organismo che gestisce gli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. La sua attività viene svolta in maniera autonoma ed esclusiva, proprio per garantire ai consumatori finali il controllo sulle attività degli operatori iscritti, la professionalità di questi ultimi, nonché il mantenimento dei requisiti per lo svolgimento della loro attività. Altri compiti dell’OAM sono la verifica dell’assenza di incompatibilità, di cancellazione degli iscritti e di sospensione; inoltre verifica il regolare svolgimento dell’attività professionale degli operatori iscritti al fine della loro permanenza negli elenchi dell’ente. L’OAM è un ente autonomo anche dal punto di vista finanziario, in quanto riscuote e determina i contributi che ciascun iscritto deve, le modalità di pagamento degli stessi. Inoltre, l’Organismo decide sui contenuti e le forme dei corsi di formazione professionale, ossia riguardo alle materie di studio, inerenti l’attività creditizia e degli esami in vista dell’aggiornamento degli elenchi.

Quali informazioni sono indicati per gli Agenti in attività finanziaria e Mediatori iscritti all’OAM

Per quanto riguarda le persone fisiche, i consumatori potranno essere aggiornati riguardo cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio e indirizzo di residenza, provvedimenti di sospensione cautelare e provvedimenti riguardanti l’essercizio dell’attività professionale, indirizzo di posta elettronica certificata e data di iscrizione negli elenchi OAM. Per le persone giuridiche si potrà accedere ad informazioni come la denominazione sociale della società, la data di costituzione, la sede legale e della direzione principale, se vi sono provvedimenti di sospensione cautelare o di altro tipo che incidono sull’attività svolta, i nominativi dei dipendenti, la data di iscrizione negli elenchi, l’indirizzo di posta elettronica certificata.

OAM: funzioni e poteri

Oltre a funzioni di sorveglianza, vigilanza e controllo, l’OAM ha il potere di sanzionare i suoi iscritti, per questo a sua volta l’ente è sottoposto alla vigilanza della Banca d’Italia. Il principale compito dell’OAM è quello di dare pubblicità agli utenti, circa le informazioni più importanti che riguardano gli Agenti in attività finanziaria e Mediatori creditizi. Attraverso la sua funzione l’OAM tutela i consumatori, aggiornando periodicamente gli elenchi con i requisiti e all’occorrenza provvedendo alla cancellazione dei non aventi più diritto.

OAM: Organismo Agenti e Mediatori, aree di interesse

Sul sito dell’OAM vi sono sezioni divise per le diverse aree di interesse: Area Agenti e Mediatori, Area IMLE/Ip Comunitari, Area Cambiavalute, Area Compro Oro. L’Agente in attività finanziaria conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti o prestazioni di servizi a pagamento. La sua attività si svolge su mandato di istituti di moneta, istituti di pagamento, intermediari finanziari, Poste italiane e istituti di credito. Il Mediatore creditizio è il soggetto che mette in contatto intermediari finanziari e banche, attraverso la sua attività di consulenza. L’Agente per i servizi di pagamento svolge la sua attività per conto di Istituti di Moneta Elettronica o istituti di pagamento comunitari. L’Agente Cambiavalute svolge la sua attività di negoziazione di mezzi di pagamento in valuta. Tali agenti sono obbligati a trasmettere all’OAM l’elenco di tutte le operazioni di cambio effettuate periodicamente.

Ti può interessare anche:  Legge 104, in arrivo il bonus da 1.900 euro per chi assiste familiari disabili

Iscrizione all’OAM: requisiti

Per poter effettuare l’iscrizione negli elenchi è necessario possedere i requisiti previsti dall’art. 3 del Decreto n. 256/2012, ossia cittadinanza italiana o di uno Stato dell’unione europea, per le persone fisiche, mentre per le persone giuridiche e per tutti i soggetti diversi dalle persone fisiche la sede legale e amministrativa dovrà trovarsi stabilmente nel territorio della repubblica italiana. Altri requisiti necessari per l’iscrizione negli elenchi sono l’onorabilità, in base a ciò che prevede l’art. 15 del Decreto legislativo n. 141/2010, partecipazione ad un corso di formazione professionale, diretto dal mandante intermediario, riferito ai presidi di tutela del cliente e in materia di antiriciclaggio, ai servizi di pagamento prestati.

Ogni aspirante iscritto dovrà possedere una casella di posta elettronica certificata e un dispositivo per la firma digitale autografa, in base a ciò che stabilisce il decreto n. 82 del 7 marzo 2005. In caso di soggetti diversi dalle persone fisiche, i requisiti sono applicati agli amministratori e a coloro che esercitano funzioni all’interno di organi di controllo e direzione delle società. Per gli Agenti e Mediatori non è obbligatoria la sottoscrizione di una polizza assicurativa per la responsabilità civile per rischi legati alla propria attività professionale, in quanto l’Agente o il Mediatore risponde dei danni causati a terzi nell’esercizio delle proprie funzioni, in base a ciò che stabilisce la legge in materia.

Come iscriversi all’OAM: la procedura on line

Il primo passo da effettuare per iscriversi all’OAM è quello di attivare una casella di posta elettronica certificata, successivamente si potrà effettuare la registrazione al sito compilando il modulo nella sezione registrazione. Cliccando sull’area Iscriviti si avrà la possibilità di scegliere l’elenco al quale si vuole effettuare l’iscrizione. Entro 24 ore dalla registrazione bisognerà cliccare sul link che si riceverà nella casella di posta per confermare la registrazione. Dopo aver confermato la registrazione sarà possibiole accedere alla propria area privata, attraverso le credenziali ottenute; digitando il proprio nome utente, il codice fiscale e la password ricevute in fase di registrazione. In questo modo si potrà accedere a tutte le funzioni disponibili e ai passi da compiere successivamente alla registrazione. La firma digitale è un altro requisito fondamentale per effettuare l’iscrizione. Bisognerà dotarsi di un dispositivo per la firma digitale, per poter poi firmare il modulo di adesione.

A questo punto bisognerà versare il contributo, il cui importo è indicato sul sito dell’OAM nella circolare allegata e compilare accedendo alla propria area privata il modulo d’iscrizione. Dopo aver concluso tutta la procedura è necessario controllare lo stato della procedura accedendo all’area riservata. Quando l’iscrizione sarà completata l’OAM invierà al nuovo iscritto una comunicazone nella casella di posta elettronica certificata. La consultazione del sito è molto intuitivo, vi sono altre sezioni riguardanti la cancellazione dagli elenchi, la ricerca degli iscritti. Infine l’Oam ha istituito una procedura che prevede la consultazione pubblica; lo scopo è quello di acquisire commenti, suggerimenti e valutazioni dei soggetti interessati. A tal fine l’OAM ha attivato un indirizzo mail al quale inviare le richieste.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *