legge-sabatini-fondo-pmi

Fondo di Garanzia PMI: Legge Sabatini “BIS”

Legge Sabatini bisUn aggiornamento di grande interesse riguarda il settore degli aiuti alle imprese: è stata rinnovata la Sabatini, la Legge dedicata al Fondi di Garanzia PMI, grazie ad una riconferma e ad un rifinanziamento degli aiuti per le Piccole e Medie Imprese. Le indicazioni utili a conoscere le tipologie di aiuto, e i beneficiari che potranno goderne.

 Legge Sabatini: agevolazioni per Beni Strumentali

Ormai conosciuta come Legge Sabatini, la 69/2013 ha visto una riconferma anche per il 2014. Una notizia molto importante poiché ha sottinteso la riconferma anche della politica di finanziamento, tramite Fondo di Garanzia alle PMI, dell’acquisto dei cosiddetti beni strumentali alle attività produttive.

La Legge Sabatini era nata per incentivare l’attività delle Piccole e medie Imprese con l’aiuto all’acquisto dei beni (macchinari, strumenti, ecc..) che sono fondamentali per incrementare o rinnovare l’attività di “industria” al loro interno.

Cosa Finanzia il Fondo di Garanzia

Questa tipologia di aiuto fornisce alle piccole e medie imprese due tipologie di aiuto. La prima consiste nella Garanzia per l’ottenimento di un finanziamento per l’acquisto dei beni strumentali già su menzionati. Il Fondo, ossia lo Stato, si pone come Garante ad eventuale copertura di una massimo dell’80% dell’importo finanziato.

Ma latra tipologia di aiuto previste con la Legge Sabatini è anche la copertura di parte degli interessi che ogni azienda avrà da pagare sul finanziamento ottenuto. In particolare, “Il contributo può essere pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75 per cento su un piano convenzionale di ammortamento, con rate semestrali e della durata di cinque anni, di importo corrispondente al finanziamento (da 20.000 a 2.000.000 euro).

Ti può interessare anche:  Finanziamento Chirografario: le migliori offerte

Legge Sabatini BIS: chi può Beneficiarne

C’è da fare un distinguo tra le PMI che possono accedere al Fondo di Garanzia e agli aiuti della Legge 69 rispetto ai soggetti che, invece, non potranno goderne. Gli aiuti sono dedicati a:

  • Attività imprenditoriali con sede in Italia, costituite ed iscritte nel Registro delle imprese Italiano (anche imprese di pesca).
  • Imprese che sono nel pieno delle loro attività e non sono in fase diliquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.
  • imprese che non hanno mai avuto problemi di blocchi i pignoramenti di conto corrente o problemi con aiuti illegali o incompatibili della Commissione Europea
  • Aziende e imprese che non vertono rientrano nella condizione di Difficoltà (regolamento GBER).

Ma vi sono anche soggetti che non posso usufruire degli aiuti previsti e su descritti:

  • Imprese attive nel settore carboniero
  • Imprese attive settore delle attività finanziarie e assicurative
    • Imprese attive nella produzione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattierocaseari.

    Presentare la Domanda per godere del Fondo di Garanzia PMI

    Consigliamo di attingere al sito www.mise.gov.it dov’è presente la sezione “beni Strumentali”. In essa, infatti, è presente il link per scaricare il modulo e la domanda da compilare che sono gli unici validi per attingere a questa tipologia di aiuti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *