lettera assicurazione

Scrivere la Lettera per l’Assicurazione

Scrivere la Lettera per l'AssicurazioneAnche l’Isvap suggerisce di comunicare con la propria compagnia assicurativa mediante lettera raccomandata. E’ possibile comunicare la disdetta della polizza oppure evidenziare un problema. Qualunque sia l’esigenza, però, bisogna sapere come scrivere correttamente una lettera per l’Assicurazione.

 

Come comunicare con l’Assicurazione?

Fatto salvo che la stragrande maggioranza degli assicurati ha un’agenzia di riferimento a cui chiedere supporto e con cui comunicare, le Compagnie, ma anche l’Isvap, consigliano di comunicare aspetti importanti nel rapporto “cliente-Compagnia” mediante lettera raccomandata. In caso di disdetta, ad esempio, o di interruzione della copertura c’è bisogno di redigere e spedire una lettera per l’assicurazione che comprovi un’intenzione che rimanga a disposizione per accertamenti e procedimenti di ogni genere.

 

In caso di disdetta
Se si vuole disdire la propria polizza all’avvicinarsi della sua scadenza naturale perché abbiamo individuato una Compagnia che propone condizioni più vantaggiose, ad esempio, bisogno comunicare con una lettera verso l’assicurazione attuale.

Bisogna iniziare specificando (in alto a sinistra) la propria generalità (nome, cognome, indirizzo), quindi proseguire specificando due righe più in basso (giustificato a destra) i dati della Compagnia, luogo e data. Quindi è fondamentale specificare l’oggetto della lettera: “Richiesta di disdetta polizza n°………”. A questo punto si deve procedere con una dicitura del tipo: “La Presente comunica la mia personale intenzione di disdire la polizza numero………..che alla data della sua naturale scadenza (data……….) deve intendersi non rinnovata. Invito la Compagnia a mettere a disposizione del sottoscritto copia dell’Attestato di Rischio” (se la polizza riguarda un’Auto).

Naturalmente bisogna apporre la propria firma personale.

Importante: se intendiamo disdire la polizza a causa di un aumento del premio per un tasso superiore a quello di inflazione per l’anno in corso, è utile specificarlo nella lettera per l’assicurazione.

Ti può interessare anche:  Intermediario di Assicurazione: cosa fa, regola all'attività

Inviare un Reclamo

Altre situazioni, abbastanza diversificate, sono poi quelle che possono rendere indispensabile reclamare a causa di un danno subito dalla propria agenzia o di problemi sorti in caso di sinistri stradali, rimborsi e indennizzi.

La via da percorrere è sempre quella di redigere una lettera raccomandata per l’assicurazione con le medesime modalità: specificando innanzitutto le proprie generalità, i dati della Compagnia, luogo e data, quindi l’oggetto.

Per l’oggetto è bene specificare bene il motivo della comunicazione che stiamo preparando e la polizza di riferimento.

Ne corpo del testo è bene sempre iniziare specificando “La Presente comunica..”, oppure “Con la Presente intendo comunicare…” specificando e descrivendo attentamente le proprie ragioni. Può trattarsi dell’insoddisfazione per il comportamento dell’Agenzia, di un suo rappresentante o della Compagnia stessa, di problematiche (ritardi, mancata erogazione, scarsa trasparenza) nell’erogazione di rimborsi e indennizzi. Tutto deve essere descritto.

La risposta delle Compagnie

Bisogna sapere che la Legge obbliga le Compagnie a rispondere ad una lettera da parte di un suo assicurato entro 45 giorni. Può capitare che ciò non avvenga o che la risposta non sia soddisfacente: in tale caso si è legittimati a replicare la comunicazione nei confronti dell’Isvap, l’ente dedicato alla ricezione della tua lettera per l’Assicurazione e alla risoluzione dell’eventuale controversia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *