banche che assumono

Le speculazioni delle Banche

speculazioni delle BancheChe gli Istituti finanziari siano aditi alle speculazioni non è affatto una novità, soprattutto se pensassimo agli investimenti sui mercati borsistici du tutto il mondo. Il problema, però, si accresce quando le speculazioni delle Banche attaccano in maniera molto più diretta noi clienti con comportamenti, strategie commerciali e modalità operative che ci danneggiano. Vediamo alcune situazioni molto diffuse.

Soprattutto quando l’economia vive momenti di difficoltà l’interesse verso le Banche, amiche nemiche dei nostri risparmi, aumenta vivendo cambiamenti di umore e reazioni. Ma c’è un aspetto in particolare che da sempre attira l’interesse dei risparmiatori, ed è quello delle speculazioni delle Banche. Soprattutto quando esse, più o meno spudorate, hanno ricadute immediate sul nostro portafoglio e conseguenze anche pesanti per la nostra tranquillità.

Interessi sugli Interessi

Manetenendo ancora il collegamento ideale con il momento di crisi che stiamo vivendo, un esempio che collega bene la mancanza di lavoro e di guadagno con il nostro rapporto con le banche è il rischio di insolvenza. Se perdiamo i risparmi per cause esterne o semplicemente li esauriamo, il nostro conto corrente dieviene oggetto, da parte del nostro Istituto, di un atteggiamento affatto piacevole. Il conto in rosso, come viene definito, può subire un prestito dalla Banca la quale, però, è pronta ad attuare una speculazione. La legge, infatti, le permette di applicare degli interessi sui soldi che ci offre (in sostanza un prestito), ossia di guadagnare come se ci fossimo recati in filiale a chiedere un finanziamento.
Un aspetto positivo della gestione dell’applicazione di questi interessi molto salati è il recente cambiamento della disciplina che ne ha quantomeno allungato i tempi. In un articolo recente abbiamo spiegato bene il miglioramento della situazione circa gli interessi sugli interessi

Ti può interessare anche:  Società Finanziarie: cosa sono, quali scegliere e classifica

>Mutui e Assicurazione
Un altro aspetto scandaloso della gestione del credito riguarda l’erogazione dei mutui e la richiesta dell’Assicurazione sull’immobile, una delle garanzie più importanti richieste al cliente.

La scorrettezza evidente, che entra a far parte delle peggiori speculazioni delle banche, risiede nell’assoluta alienazione della concorrenza nel settore delle polizze nel momento in cui ogni Istituto obbligava a sottoscrivere solo una propria Assicurazione sulla Casa. Le banche hanno sempre funto da beneficiarie delle polizze oltre che assicuratrici. Anche per tale situazione, fortunatamente, siamo in condizione di segnalare la forte intenzione di mutare lo stato dell’evidente confitto di interese da parte soprattutto dell’Isvap.

La speculazione “in grande stile”
Se ancora non bastasse, altra situazione peradossale che vede ancora protagoniste in negativo le speculazioni delle banche è la difficoltà dell’economia reale a riprendere piede in questa generale situazione di crisi. Gli Istituti, infatti, che sono i detentori di gran parte dei risparmi e della ricchezza, fanno fronte comune negando finanziamenti, mutui e prestiti al fine di “proteggere” loro stessi. Ne deriva che chi vuole comprare casa non ottiene un mutuo, se non con interessi molto elevati e a fronte di forti garanzie, mentre chi vorrebbe avere un aiuto per sotenere la propria attività e l’impresa non riceve alcun aiuto. Causa di tale situazione sono scelte molto discutibili intraprese dalle Banche: intendiamo gli investimenti di prodotti finanziari finalizzati al profitto, anziché il sostegno dei propri clienti con il credito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *