imposta registro prima casa

Imposta Registro Mutuo: a quanto ammonta

Vi informiamo sull’entità dell’imposta di registro Mutuo, ma vi spieghiamo rapidamente e precisamente anche a cosa serve e perché, purtroppo, è stata prevista. Un’imposta a carico, ovviamente di chi deve acquistare una propria abitazione.

Cos’è l’Imposta Registro Mutuo

Tanto per non lasciare nulla al caso e per informarvi nel modo più corretto possibile, vi spieghiamo che questa voce di spesa corrisponde ad un onere previsto addirittura dal Testo Unico Imposta Registro introdotto nel 1986 con il DPR 131. L’imposta registro mutuo, quindi, è una voce di questo testo ed ha l’obiettivo di regolare economicamente la registrazione di un atto importante qual’è quello di acquisto di un immobile. Il suo ammontare deve essere versato a favore dell’Agenzia delle Entrate il cui sito web fornisce le informazioni necessarie.

L’imposta di registro mutuo, quindi, è una tassa

A Quanto ammonta l’imposta registro mutuo
Bisogna obbligatoriamente far riferimento alle due possibili situazioni che possono verificarsi in sede di compravendita: ossia, che l’acquisto può avvenire a favore di un soggetto privato o di un’impresa costruttrice che applica l’IVA all’importo totale.

Se si acquista casa da un privato, l’imposta di registro mutuo è equivalente al 3% del valore complessivo della trattativa.

Se si acquista da un’azienda, bisogna procedere ad un’ulteriore distinzione

  • Acquisto da impresa costruttrice che ha costruito o ristrutturato casa da meno di 4 anni, l’imposta è di euro 168,00.

  • Acquisto da impresa costruttrice che ha costruito o ristrutturato casa da più di 4 anni, l’imposta di registro è pari al 3% dell’importo

  • Acquisto da azienda NON costruttrice, ad esempio Immobiliare, l’imposta di registro mutuo è pari al 3% come sopra.

Ti può interessare anche:  Indicizzazione Tassi Interesse Mutui

È molto importante sapere, però, che a seconda della Legge Finanziaria in vigore potrebbe essere presenta qualche agevolazione per l’acquisto della Prima Casa. Di conseguenza potrebbe essere differente l’aliquiota prevista per l’imposta di registro mutuo.

Ulteriori informazioni sono sempre fruibili sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate che consigliamo sempre di tenere in considerazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *