spese notarili mutuo

Spese notarili per il mutuo: a quanto ammontano?

Spese notarili per il mutuoTra le varie spese accessorie da tenere in considerazione quando si richiede un prestito per la Casa, ci sono anche le spese notarili sul mutuo che possono variare a seconda del notaio e del tipo di mutuo richiesto.
Quando si richiede un mutuo per l’acquisto di una casa ci sono spese accessorie che andranno a gravare sul totale del saldo da pagare.

Tali spese riguardano molte voci: tra queste, vi sono le spese notarili mutuo, cioè i costi che dovremo affrontare per usufruire dei servizi di un notaio. L’intervento di un notaio, al momento dell’acquisto di un immobile, è obbligatorio ed è previsto dalla legge italiana; senza un atto notificato e con in calce una firma notarile, nessun acquisto ha ragione di esistere.
Per l’acquisto di una casa, infatti, si parla di rogito notarile.

Ogni costo notarile viene affrontato da chi acquista l’immobile e richiede il mutuo. Ma non esiste un tariffario generale che sia uguale per tutti: le spese notarili mutuo variano a seconda del valore ipotecario che è stato posto nell’immobile, a seguito del mutuo. Teniamo conto che, solitamente, un mutuo non viene mai chiesto ad una cifra che sia pari a quella richiesta per l’acquisto dell’immobile, ma ad una cifra nettamente superiore, in modo che copra tutti i costi necessari a seguito del rogito. Di conseguenza, l’ipoteca che la banca iscriverà nell’immobile, supererà anche del doppio la cifra pattuita per il mutuo, con un conseguente rialzo dei costi notarili.

Le spese notarili mutuo da affrontare riguardano l’atto di compravendita e l’atto di mutuo e sono comprese di tutte le tasse richieste dallo Stato per rendere gli atti effettivi. Per avere un’idea dei costi notarili che dovremo affrontare, potremo chiedere un preventivo dettagliato al notaio scelto, in modo da arrivare più o meno sicuri economicamente al  giorno di stipula degli atti.

Ti può interessare anche:  DL 385 93: per la Surroga Mutuo

Il motivo per cui un notaio ha dei costi così elevati è dovuto al compito che gli viene richiesto: prima di convalidare l’atto di compravendita, qualsiasi notaio deve fare tutte le verifiche del caso, assicurandosi che non ci sia nulla di illegale nel passaggio ed effettuando ricerche nei vari registri immobiliari. Eventuali problemi di tipo catastale o di abusivismo edilizio saranno resi noti dal professionista che, in caso, interromperà l’atto di vendita, non concedendo l’effettivo rilascio del bene.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *