cancellazione centrale rischi

Cancellazione dalla Centrale Rischi

Cancellazione dalla Centrale RischiAvere il proprio nome inserito in una Centrale Rischi costituisce un problema serio che comporta conseguenze negative. E’ fondamentale sapere, però, che è possibile ottenere la cancellazione. Vediamo cosa ha comportato l’intervento del Garante della Privacy e come richiedere la cancellazione.

 

Fino a che non intervenisse il garante, purtroppo, è bastato saltare una sola rata di un prestito per vedersi inserito il proprio nome in uno degli elenchi dei vari sistemi di informazioni creditizie esistenti. Si tratta di un aspetto importante strettamente connesso alla nostra storia di debitori nei confronti di Banche e Istituti Finanziari. Tali data-base sono le cosiddette liste nere che influiscono molto negativamente sulla possibilità del cliente di richiedere altri prestiti e mutui.

 

Le proposte del Garante
L’inserimento in una di queste liste, purtroppo, non prevede che vi sia sempre la consapevolezza del cliente che può anche non essere informato. Ma è possibile, ora. Venirne a conoscenza e attuare la cancellazione dalla Centrale Rischi. L’articolo 7 del codice della privacy però, sostiene il pieno diritto dei clienti a conoscere l’eventuale presenza dei suoi dati personali nei data-base interni e dei sistemi di informazioni creditizie.
Dalla persona del Garante della Privacy, inoltre, sono giunte anche diverse proposte per rendere meno drastico il funzionamento del sistema: in particolare, si sta discutendo della possibilità di inserire i dati solo dopo ritardi consistenti,   il mancato pagamento di più rate, il mancato versamento di somme elevate.

 

Consultare i databese
Confermiamo, quindi, che ogni cliente piò richiedere alla propria banca o alla specifica centale del risciho di consultare il data-bae. Questo è possibile mediante l’inoltro di una domanda scritta con cui è facile anche proporre la cancellazione degli stessi dati.

Ti può interessare anche:  Erogazione Prestito: cosa serve

 

Richiesta di Consultazione e Cancellazione
Grazie ai suggerimenti forniti anche da Altroconsumo, sappiamo come richiedere la consultazione del data-base di una centrale di rischio e come ottenere la cancellazione (ricordiamo che sempre il Garante ha proposto il limite massimo di un anno per la presenza di dati personali in tali liste).

E’ possibile redigere una lettera indicando:

• Mittente (nome della banca o della centrale di rischio)
• Oggetto: richiesta di accesso ai dati personali
• Dati anagrafici personali (+ condice fiscale, CF e residenza)
• Richiesta testuale di “..voler prendere visione o richiedere la cancellazione di dati personali presenti nella bancadati..”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *