tipologie pensioni complementari

Tipologie Pensioni Complementari

tipologie pensioni complementariAbbiamo pensato di fare un excursus rapido delle tipologie di pensioni complementari per aiutarvi a conoscere le possibilità in seno al settore delle pensioni alternative.

Il settore delle pensioni complementari vedono una suddivisione principale in 4 macro-categorie. Si tratta delle tipologie di fondo pensione preesistenti, fondi negoziali, piani pensionistici e fondi pensione aperti.

Tipologie Pensioni Complementari: Fondi Preesistenti

Si tratta di fondi che sono nati prima dell’entrata in vigore del DL 124/1994 che ha per la prima volta disciplinato il settore delle pensioni complementari. Fondi di vecchia Istituzione, quindi, a cui ci si può comunque “affidare” decidendo di entrarvi per l’accantonamento della propria pensione. Il fatto che siano attivi da oltre 20 anni potrebbe essere un indicatore di buon affidabilità.

Tipologie Pensioni Complementari: Fondi Negoziali

Questi fondi hanno una valenza particolare perché la loro origine è legata alla iniziativa di rappresentanze di lavoratori o di datori di lavoro (aziende, grandi SPA) per offrire ai lavoratori opportunità di accantonare un gruzzolo complementare alla classica pensione.

Tipologie Pensioni Complementari: Piani Pensionistici

Conosciuti anche come PIP, sono i piani pensionistici previdenziali. Sono offerti dalle Assicurazioni che mixano prodotti utili ad accantonare i risparmi al fine di costruirsi una pensione complementare ma anche per sottoscrivere coperture assicurative personali. I Piani pensionistici, quindi, permettono un accantonamento periodico e offrono coperture assicurative sulla salute dell’assicurato.

Tipologie Pensioni Complementari: Fondi Aperti

Questi Fondi sono creati da Istitui Bancari, Agenzie e Finanziarie, quindi da soggetti che operano per guadagno nel settore. Questi Fondi sono dedicati a chiunque volesse sottoscriverne un’adesione per costruire la propria pensione complementare.

 

Ti può interessare anche:  Enpap, cassa previdenza psicologi: cos’è, iscrizione, contributi

Investimenti Sottostanti

Tutte le tipologie di Pensioni Complementari costituiscono una forma di investimento: sottoscrivendone una, si accumula un fondo che, in realtà, prevede investimenti in diverse forme. Una banca, un’Assicurazione possono investire i soldi del fondo in Azioni, Obbligazioni,ad esempio, e prevedere una retribuzione finale garantita, oppure no. Quindi, molta attenzione alla descrizione del Fondi prima di sceglierlo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *