assicurazione auto scaduta

Assicurazione Auto Scaduta: cosa fare

Assicurazione Auto ScadutaCircolare con la polizza auto scaduta espone al rischio di non godere di alcuna copertura, e di dover pagare delle sanzioni molto salate, nel caso in cui si venga scoperti nel corso di un’accertamento stradale.

 

 

In realtà, dopo la scadenza, le polizze annuali con tacito rinnovo (sono quelle che richiedono l’obbligo di dare disdetta entro i 15 giorni antecedenti alla scadenza, qualora si volesse cambiare compagnia di assicurazione), continuano a garantire copertura, fino alle ore 24 del quindicesimo giorno successivo a quello di scadenza, che si chiama ‘periodo di tolleranza’.
Durante il periodo di tolleranza, in caso di accertamento non sono previste delle sanzioni dal codice della strada
Successivamente la polizza viene sospesa fino a quando non verrà pagato il premio, e se ciò non avviene entro i successivi 6 mesi, il contratto si risolve.

 

Assicurazione senza il Tacito rinnovo
Le polizze annuali senza tacito rinnovo, o quelle con tacito rinnovo per le quali è stata data la disdetta, non usufruiscono della copertura del periodo i tolleranza.
In caso di accertamento verranno applicate le sanzioni previste dal codice della strada, ridotte tuttavia di un quarto, come nel caso in cui venga data prova dell’avvenuta demolizione del veicolo.
In tutti gli altri casi le sanzioni che possono essere applicate vanno da un minimo di 715,95 euro ed un massimo di 2.867,07 euro.
Inoltre in caso di incidente al di fuori del periodo di tolleranza, il risarcimento dei danni dovrà essere sostenuto per intero dall’assicurato.

Ovviamente bisognerebbe evitare che la polizza giungesse alla propria scadenza, e sono diversi i comportamenti da tenere a seconda del tipo di polizza. Nel caso di polizza annuale senza tacito rinnovo, od anche in caso di quest’ultima per la quale è stata data disdetta, l’auto dovrebbe essere tenuta ferma fino al momento in cui non verrà stipulata una nuova polizza.

 

Cosa Occorre per Stipulare la Nuova Polizza
Per la sua stipula servono solo i documenti dell’auto, i propri documenti e l’attestato di rischio, tuttavia si può stipulare la polizza anche con la compagnia precedente, ed i questo caso verrà stipulata una nuova polizza, ma le formalità saranno minori.
La copertura inizierà dalle ore 24,00 del giorno in cui è stata ’emessa la polizza’ (in caso di polizze online non è detto che l’attivazione si abbia contestualmente con il pagamento), e dovrà essere esposto il certificato provvisorio fino a quando non arriverà il contrassegno definitivo.
Bisogna sempre controllare, anche nel caso delle polizze tradizionali sottoscritte in agenzia, la data di decorrenza della polizza (potrebbe essere stato inserito il giorno successivo a quello della stipula, e in questo caso per il giorno precedente non vi è nessuna copertura).

Ti può interessare anche:  Assicurazione Veicoli: idee per rispamiare

 

Assicurazione con il Tacito Rinnovo
Nel caso della polizza annuale con tacito rinnovo, per riattivare le polizza è sufficiente effettuare il pagamento in qualsiasi momento, e la copertura diverrà nuovamente operativa dalle ore 24 del giorno del pagamento, e sarà operativa fino alla scadenza contrattuale (non viene applicato nessuno slittamento dei termini di copertura).
Ovviamente se la riattivazione avviene durante i 15 giorni del periodo di tolleranza, non si rischia di avere nemmeno un giorno di mancanza di copertura, se invece dovesse avvenire successivamente tutti i giorni precedenti, e fino alle ore 24 del giorno stesso, di fatto non si gode degli effetti dell’assicurazione.

 

Rischi di Sanzioni
Dal 2012 il nuovo codice della strada prevede inoltre dei nuovi strumenti per l’accertamento della regolarità dell’assicurazione per qualsiasi mezzo in circolazione.
Alle autorità sarà sufficiente disporre delle foto provenienti dai tutor o dai ztl o ecopass, per poter applicare sanzioni a quei veicoli che avranno la polizza scaduta, riscontrata tramite controlli incrociati effettuati sulle targhe.
Un’altra situazione per cui vale la pena effettuare massima attenzione sui rinnovi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *