costi assicurzione auto

I Costi dell’Assicurazione Auto

Costi dell'Assicurazione AutoSono diverse le voci che influiscono, o potrebbero farlo, sul costo finale di un’assicurazione auto. Ci riferiamo alle garanzie che una Compagnia permette di aggiungere, ma anche altri fattori geografici e anagrafici direttamente imputabili all’Assicurato.
E’ interesse di tutti cercare di tenere sotto controllo la crescita ormai costante delle polizze per la responsabilità civile di auto e veicoli a motori. Si tratta di un obiettivo davvero comune a molti per cui è fondamentale conoscere anche quei fattori che possono determinarne un incremento. I costi dell’assicurazione auto, infatti, possono lievitare se si aggiungono alla normale copertura per responsabilità civile anche ulteriori garanzie che proteggono il veicolo da danni di diversa natura. Vediamo, quindi, nel particolare quali sono tali garanzie e se risultano davvero indispensabili.
Zona Geografica e Classe di Merito
Il costo di un’assicurazione auto aumenta, in Italia, se ci si sposta verso le grandi città, ma anche se si scende gradualmente da nord verso sud. Sono dati diffusi quelli che confermano come in Campania, Calabria, Puglia, Sicilia le polizze sono più costose anche a causa di, pare, un maggior numero di truffe che le Compagnie subirebbero. Ma, ad influire sul premio assicurativo c’è anche l’età del proprietario del veicolo e la classe di merito di riferimento. Secondo il criterio del Bonus-Malus, infatti, solo chi ha una guida esemplare e non provoca sinistri stradali può avanzare di classe e veder scendere lievemente i propri costi annui sull’assicurazione. Per chi, invece, percorre pochi chilometri, può essere interessante risparmiare con l’Assicurazione e chilometro.
Garanzia Incendio
Si tratta della copertura che riconosce un indennizzo al proprietario dell’auto in casi di incendi legai a cadute di fulmini ed esplosioni (anche del carburante) che un veicolo può subire.  Inoltre, si tratta di una copertura risarcisce anche possibili danni che un evento del genere può provocare a terze persone o a cose di proprietà altrui. Naturalmente accresce i costi dell’assicurazione auto ma, tra le varie garanzie, forse risulta quella consigliabile almeno per i veicoli più nuovi.

Ti può interessare anche:  Assicurazioni Moto Economiche: quali e chi le offre

Garanzia Furto e Rapina
In caso di furto del mezzo l’assicurazione risarcisce al proprietario il suo valore e copre possibili danni causati durante la fuga dei ladri. Per ridurre i costi dell’assicurazione sconsigliamo di scegliere questa garanzia a chi possiede un veicolo abbastanza datato o, comunque, poco appetibili per i ladri.

Garanzia Eventi Naturali
La Compagni garantisce il veicolo contro danni che inondazioni, frane, terremoti, smottamenti, uragani, mareggiate, neve, ghiaccio e grandine possono provocare. Si tratta di un costo in più per l’assicurazione auto che sconsigliamo di accrescere se non si vive in zone dove c’è la forte e costante incidenza negativa di almeno uno degli eventi su indicati. Anche in questo caso inoltre, sconsigliamo la copertura per veicoli datati a favore dei quali il risarcimento concesso sarebbe basso e quindi sconveniente a fronte della spesa.

Garanzia Atti Vandali ed eventi Socio-politici

Se non vivete in grandi città dove possono verificarsi sommosse e manifestazioni popolari, azioni terroristiche, atti di vandalismo o azioni “dolose” vi sconsigliamo di accrescere i costi dell’assicurazione auto aggiungendo tale garanzia.

Garanzia Cristalli
Forse l’unica sola copertura davvero conveniente da valutare e da aggiungere all’eventuale garanzia contro il furto. Si tratta di una copertura specifica per parabrezza, lunotto posteriore, cristalli laterali e del tetto dell’auto che possono scheggiarsi e rompersi anche per eventi non dolosi: pensate a sassolini e piccoli oggetti che rimbalzano dalla strada e scheggiano soprattutto il parabrezza.

Estensione Copertura “Kasko”
La Kasko estende la copertura contro danni che il veicolo può provocare ad animali, cose e persone. Noi la consigliamo soprattutto e chi impiega davvero molto l’automobile, a chi viaggia tanto per lavoro ed è esposto considerevolmente a rischi di incidenti. La sua inclusione, infatti, accrescerebbe inutilmente i costi per l’assicurazione auto di chi, invece, impiega il proprio mezzo solo per piccoli spostamenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *