Rimborso ritardo Ryanair: come richiedere il rimborso per il volo in ritardo

Avete acquistato un biglietto aereo con la compagnia Ryanair e vi state chiedendo se sono previsti rimborsi in casi di ritardo o cancellazione voli?La risposta è si! Vediamo quali sono i casi particolari, quali sono le condizioni e come richiedere il rimborso.

Contestualmente allo sviluppo del settore trasporto aereo per civili e con l’introduzione di un Mercato Unico dei Trasporti in Europa, si è avuto un evoluzione per quanto concerne la tutela dei viaggiatori. Premesso ciò, in base al Regolamento (CE) n. 261/2004, anche compagnie importanti come Ryanair sono tenute ad adeguarsi e a rispettare norme comuni in merito all’assistenza ai clienti e al ravvedimento in casi particolari come ritardi o cancellazione di voli.

Rimborso ritardo Regolamento Europeo n.261 del 2004

In base a tale regolamento Ryanair, come altre compagnie, è tenuta ad assicurare assistenza e rimborso in caso di Negato Imbarco, Cancellazione Volo e Ritardo nella partenza.
Il caso di Negato Imbarco si può verificare per motivi di Sovraprenotazione o meglio di Overbooking e cioè quando vengono accettate più prenotazioni rispetto ai posti disponibili. In base all’art.4 del Regolamento, se si verifica questa situazione la compagnia deve chiedere ai passeggeri prenotati se sono disposti a rinunciare al proprio imbarco in cambio di compensazione da concordare. Nel caso non si trovino passeggeri disposti a rinunciare al proprio volo, il cliente che si vede negato l’imbarco può chiedere rimborso.
In caso di Cancellazione del Volo, dovuto per circostanze inevitabili da parte del vettore, il passeggero può richiedere il rimborso del biglietto, ottenere un volo alternativo , ottenere assistenza da parte della compagnia. In questo caso il rimborso non è possibile richiederlo se la compagnia ha avvisato il passeggero della cancellazione, almeno due settimane prima della data dell’imbarco o meno di sette giorni prima ma offrendo un volo alternativo.

Ritardo partenza volo Ryanair

In caso di Ritardo nella Partenza il cliente ha diritto a richiedere il rimborso, che varia in base ai km delle tratte e alle ore di ritardo, assistenza o voli alternativi come nei casi di Cancellazione o Negato Imbarco. Secondo la normativa, è considerato ritardo quando la partenza è posticipata di almeno due ore per le tratte che che non superano i 1500 km, di tre o più ore per le tratte comprese tra 1500 e 3500 km, quattro o più ore quando il ritardo non rientra nei casi precedentemente descritti. Tra i servizi di assistenza offerti dalla compagnia in caso di ritardo, sono previsti il diritto a titolo gratuito di pasti e bevande, pernottamento in hotel quando la cancellazione causa la necessità per il passeggero di un ulteriore pernottamento, trasporto dall’aereoporto al luogo di alloggio.

Ti può interessare anche:  Assicurazioni Viaggi Sicuri

Rimborso pecuniario ritardo volo Ryanair

Come previsto dalla normativa, il rimborso è pari a 250 euro per distanze che non superano i 1500 km, 400 euro per tutte le tratte comprese nel territorio comunitario che superano i 1500 km e per tutte le altre tratte fuori dal territorio comunitario che sono comprese tra i 1500 e 3500 km, 600 euro per le tratte che non rientrano nei casi precedentemente descritti. Però se al passeggero è offerto un volo alternativo e l’orario di arrivo non supera i tempi previsti dalla normativa, il compenso pecuniario può ridursi del cinquanta per cento.

Come chiedere rimborso a Ryanair in caso di ritardo

Per richiedere un rimborso del biglietto Ryanair, per ritardo del volo, bisogna collegarsi al sito della compagnia nella sezione Richiesta Rimborso. A questo punto è necessario inserire tutti i dati richiesti dal sistema e cioè: motivo del rimborso, numero della prenotazione, codice del vettore aereo, numero di volo, data della partenza, nome, cognome e indirizzo e-mail del cliente. Una volta inseriti tutti i dati è possibile inoltrare la richiesta cliccando sull’apposito tasto – INVIA LA RICHIESTA DI RIMBORSO – . È possibile richiedere il rimborso per tutti i passeggeri di quel volo o solo alcuni di essi. Inoltre è possibile richiedere anche solo il rimborso parziale del biglietto.

I rimborsi inviati saranno lavorati entro sette giorni dalla richiesta attraverso le forme di pagamento utilizzate in fase di prenotazione.

Per avere informazioni più dettagliate in merito al rimborso del biglietto o ad altre diritti del passeggero è possibile fare riferimento al servizio clienti attraverso contatto telefonico o Live Chat. Inoltre è possibile visionare Termini e Condizioni collegandosi sempre al sito della compagnia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *