valuta bancaria

Valuta Bancaria: le tipologie

Valuta BancariaAnalizziamo la funzione della valuta bancaria applicata a tutte le più diffuse tipologie di servizi e prodotti bancari. Capiamo a cosa serve e come può incidere sul nostro utilizzo del denaro e del credito disponibile.

 

Il concetto di valuta bancaria si lega ad una pratica che, dal punto di vista del cliente, rallenta l’effettiva disponibilità di una somma di denaro sul conto corrente. Intendiamo quel ritardo anche di diversi giorni che trascorre tra l’esecuzione di un bonifico, ad esempio, e l’effettiva disponibilità della somma ad essere prelevata e spesa.

 

La ragione di questa attesa non è finalizzata a ragioni tecniche particolari, bensì a creare un lasso di tempo in cui il credito, pur non a disposizione del correntista, può essere impiegato dall’Istituto per eseguire operazioni finanziarie sui mercati di tutto il mondo. La valuta bancaria mette a disposizione degli Istituti ingenti risorse per eseguire investimenti nel periodo in cui le operazioni sono sottoposte al controllo della Camera di Compensazione Interbancaria (dove avvengono gli scambi di dare e avere tra Banche: un assegno o un bonifico generano uno scambio di denaro tra Istituti diversi).

 

Le tipologie di Valuta

Come accennato in precedenza esistono diverse tipologie di Valuta Bancaria, a seconda del servizio a cui essa sottosta.

  • I bonifici bancari in addebito prevedono una valuta di circa 24 ore.

  • I versamenti di denaro contante presso la propria banca

  • I prelevamenti o addebiti di pagamento generano un’attesa di poche ore

  • I bonifici in accredito, rispettano la valuta applicata dalla banca emittente per il trasferimento dei fondi

  • Nel caso di assegni circolari la valuta è generalmente di un giorno lavorativo successivo alla data del versamento

  • Nel caso di assegni bancari invece, l’attesa è di circa tre giorni lavorativi successivi alla data del versamento

Ti può interessare anche:  Assegno Irregolare: che cos'è e quali sono gli elementi che rendono invalido un assegno

Data Contabile e Disponibilità
In correlazione con il concetto di valuta bancaria poi, ci sono anche quelli di data contabile e di disponibilità del denaro.
La data contabile corrisponde con la data in cui è eseguita l’operazione (versamento, bonifico, prelevamento) fisicamente e da parte del cliente.
La data disponibile, invece, corrisponde a quella in cui il denaro diviene definitivamente disponibile. La data valuta si frappone tra queste due, ossia costituisce un arco temporale tra la prima e la seconda appena descritte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *