addebito carta di credito

Blocco Carte Credito: novità su Rimborsi e Responsabilità

Blocco carta di creditoTorniamo a parlare del problema dei furti delle carte di pagamento poiché una direttiva europea ha introdotto interessanti novità in tema di blocco carte credito e di responsabilità sul furto o lo smarrimento a danno del titolare. Analizziamole insieme.

 Novità sul blocco della carta di credito

Abbiamo più volte toccato l’argomento furto e smarrimento carte di credito spiegandovi anche cosa fare per bloccare le carte , ma ora era importante anche rilevare come una Direttiva Europea ha introdotto novità da non sottovalutare per quanto riguarda soprattutto la “presunzione di colpevolezza” a danno del titolare della carta smarrita o rubata.

Recente Recepimento della Direttiva

Specifichiamo come la Direttiva recentemente recepita dalla nostra legislazione è la 2007/64 secondo cui, dopo uno smarrimento o furto con conseguente furto delle carte di credito la presunzione di colpevolezza è tramutata in “presunzione di innocenza” del titolate della carta.

Ne consegue che, se prima il titolare della carta doveva dimostrare di aver fatto di tutto per evitare furto o smarrimento e di non aver smarrito la carta unitamente ai dati per il suo utilizzo (codici, Pin e quant’altro di segreto esiste), ora è L’Istituto di Credito a dover produrre le prove di colpevolezza del possessore della carta. Dopo il blocco delle carte di credito, quindi, vige la presunzione di innocenza del cliente: solo se la Banca prova che egli ha assunto comportamenti deleteri può essergli negato il rimborso o la tutela comunque prevista dalla Legge.

Ti può interessare anche:  Bloccare Bancomat BNL: segui le indicazioni

 

 

Responsabilità del Possessore

Si tratta quindi di una novità interessante che dovrebbe porre fine alle continue discussioni tra possessori di carte di credito e Banche tra chi deve rimborsare il denaro perduto.

Ora la legge specifica che:

  • Le somme sottratte dopo il blocco delle carte di credito saranno riaccreditate al cliente

  • Delle somme prelevate illegalmente prima del blocco vi è responsabilità del possessore della carta per un massimo di euro 150,00 (l’uni somma che andrebbe persa, in definitiva)

  • In caso di frodi in seguito ad acquisti online, invece, la responsabilità del possessore non sussiste proprio.

Consigli sull’uso delle Carte di credito

Arrivare al blocco delle carte di credito è davvero scocciante. Nell’articolo su indicato spieghiamo come procedere, ma il nostro consiglio è anche quello di analizzare bene le “difese” durante l’uso della carta per evitare furti e frodi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *