decreto legge mutui

Arbitrato Assicurazione: regole e gestione

Arbitrato AssicurazioneL’arbitrato è una soluzione a cui Compagnie e Assicurati possono affidarsi in caso di problemi e disaccordi legati a pratiche, risarcimenti e sinistri stradali. Analizziamo la formula dell’arbitrato per Assicurazione cercando di spiegare bene comegli assicurati potrebbero beneficiarne.

 

L’arbitrato per assicurazione è uno strumento molto utile pensato per offrire soluzioni più rapide dell’intervento della Giusdizia classica per mano di un Magistrato. Quindi possiamo considerare questa soluzione quale un’alternativa molto interessante verso cui, però, bisogna “affidarsi” seguendo delle regole ben precise.

La propria Compagnia?
Innanzitutto bisogna informarsi sul modo in cui la propria Compagnia Assicurativa affronta il tema dell’arbitrato. E’ possibile farlo andando a spulciarsi il Contratto di polizza in cui è quesi sempre presente una voce dedicata. E’ molto importante che il contratto in questione, pur prevedendo la possibiltà di ricorso all’arbitrato non escluda esplicitamente la possibilità del cliente di rivolgersi comunque, in ultima istanza, al giudice. O si è di fronte di un aproccio non pienamente regolare.

Il regolamento
In linea di massima tutte la Compagnie dovrebbero convergere verso una precisa modalità di ricorso all’arbitrato per Assicurazione. Per “accedere” alla soluzione è richiesto che sia l’assicurato che la Compagnia nominino rispettivamente un proprio rappresentante e che entrambi individuino un terzo arbitro di comune accordo. Il rappresentante a cui si fa riferimento non deve essere costituito necessariamente da un avvocato, bensì un esperto in materia assicurativa in grado di affrontare le problematiche e consigliare l’assistito.

Il ricorso all’arbitrato per l’assicurazione non implica l’accesso ad una camera di tribunale. Compagnia e Assicurato possono incontrarsi in luogo neutro o presso la sede dell’assicurazione stessa dove procedere alla discussione dei punti oggetto di disaccordo.

Ti può interessare anche:  Sinistro Estero: come fare denuncia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *