commercio-elettronico

Il commercio elettronico

Commercio elettronicoUna rivoluzione negli acquisti: il commercio elettronico

Che una rivoluzione nel campo degli acquisti stesse avvenendo grazie al commercio elettronico è ormai una cosa nota. Ma perché questa nuova forma di fare gli acquisti sta prendendo così tanto piede? Scopriamo il commercio elettronico.

Il commercio elettronico: come funziona

Il commercio elettronico è quell’insieme di operazioni che permettono ad un acquirente di richiedere e acquistare un prodotto da un venditore attraverso la rete internet.
Ma, affrontando l’argomento dal punto di vista dell’industria della comunicazione, il commercio elettronico è inevitabilmente legato a tutte le applicazioni e le attività commerciali che si basano e sfruttano il web e la sua organizzazione per permettere una compravendita tra un fornitore e un potenziale cliente.

Come avviene il commercio elettronico

Il commercio elettronico, per funzionare, ha bisogno di alcuni fattori considerati imprescindibili. Trattandosi sempre di commercio, ossia dell’offerta di prodotti e servizi attraverso lo sfruttamento del canale internet, è importante che qualsiasi venditore abbia da offrire qualcosa capace di attirare l’attenzione dei potenziali clienti.
E, come avviene nella realtà, anche nel mondo virtuale le transazioni di compravendita si determinano in negozi: naturalmente parliamo dei siti di e-commerce strutturati per proporre e vendere qualcosa, quindi dotati di ogni supporto per il pagamento online e di tutti i servizi di sicurezza ad essi inerenti.

Il pagamento degli oggetti acquistati con commercio elettronico

Il pagamento tramite carta di credito è una soluzione prevista dalla stragrande maggioranza dei siti di e-commerce. Naturalmente rappresenta una forma molto comoda per pagare qualsiasi prodotto si voglia acquistare, ma è bene essere consapevoli che sia i gestori dei portali web che gli stessi possessori delle carte devono prendere alcune precauzioni volte, principalmente a garantire la sicurezza dei dati personali e del conto corrente a cui la carta stessa è legata. Gli utenti sappiano, innanzitutto, che è bene cercare nella homepage del sito o nella pagina dedicata ai pagamenti il  certificato SSL (Secure Socket Layer). Si tratta di una tecnologia che permette il trasferimento crittografato e protetto di tutti i dati della carta di credito. Le pagine web che fanno uso di questa tecnologia si riconoscono già dall’indirizzo che comincia con https:// invece che con http://.
Altra soluzione da tenere in considerazione è, poi, l’uso di carte di credito prepagate: non essendo legate al vostro conto corrente perché possono essere acquistate in contanti e caricate con un credito da voi deciso evitano che eventuali truffatori sfruttino i dati per rubare i vostri risparmi.

Ti può interessare anche:  Carta prepagata Paypal: opinioni, costi, dove si acquista

Utilizzare PayPal per il pagamento

Un’alternativa al pagamento tramite carta di credito è il sistema paypal. Tale sistema ha la stessa funzione di un conto corrente bancario: è possibile creare un proprio conto online virtuale che può essere caricato dell’importo che desideriamo e che permette anche di ricevere denaro. Si tratta di un sistema alternativo e altrettanto sicuro rispetto alla carta di credito.
Per maggiori informazioni leggi tutto sula sistema di pagamento paypal.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *