cambio

Cambio del conto corrente

cambio del conto correnteAlcune regole per gestire il cambio conto corrente

Abbiamo deciso che è giunto il momento di pensare al cambio conto corrente. Ci costa troppo e ne vogliamo aprire uno nuovo che offra servizi migliori. Ma cosa implica gestire il cambio conto corrente? Scopriamolo insieme.
La decisione
“Cambio conto corrente perché sono stufo di pagare costi elevati..” o “cambio conto corrente perché l’altra banca offre servizi aggiuntivi davvero interessanti”.
Questo è quello che pensa la maggior parte degli utenti bancari che decidono di aprire un nuovo conto corrente a scapito del vecchio.
Ma sarà difficile cambiare il conto? La vecchia banca ci metterà i bastoni tra le ruote?
Prendete la decisione in tutta tranquillità, credeteci! Chiudere il vecchio conto per aprirne uno nuovo non implica nulla di eccezionalmente complicato. Seguiteci per scoprirlo.

Come scegliere il nuovo conto?
Tranquilli: per il cambio conto corrente focalizzatevi sulle vostre esigenze. Cercate un servizio che offre una banca differente dalla vostra? Allora andate alla ricerca di tutti gli istituti che abbiamo quel medesimo servizio incluso nell’apertura del nuovo conto, quindi verificate quale di queste lo offre in forma magari gratuita o al minor costo. Quindi comparate tutte le offerte!

Trasferimento dei dati in tutta tranquillità
Quindi non abbiate nessun timore circa il trasferimento dei dati personali e dei pagamenti delle utenze: basta richiedere la revoca degli addebiti alla vecchia banca e comunicarne l’attivazione alla nuova.
Stesso discorso anche per quanto riguarda stipendio o pensione: una semplice comunicazione dei dati alla nuova banca risolverà ogni problema.

Gli operatori ci assistono
Al momento del cambio conto corrente sfruttare pure la disponibilità degli operatori addetti alla vostra assistenza a cui potrete comunicare ogni vostra esigenza e dubbio. Dovete trasferire dei Titoli o altri particolari servizi? Loro sono lì per questo, non dimenticatelo.

Ti può interessare anche:  Conto We Bank: Analisi e Opinioni

Assegni e chiusura del conto
Non dimenticate queste due cose molto importanti.
Avete degli assegni che il beneficiario non ha ancora cambiato a suo favore? Sarà bene lasciare sul conto vecchio la somma necessaria al loro pagamento e chiedere alla banca di effettuare il loro pagamento.
Se, invece, non avete problemi con gli assegni potete procedere alla chiusura definitiva del conto: riconsegnate le carte di pagamento, gli assegni non utilizzati e verificate il saldo del conto per lasciarvi un’eventuale somma necessaria a coprire addebiti non ancora contabilizzati.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *