conto-corrente

Conto Corrente Base: cos’è

Conto Corrente BasePer volere del Governo Monti le Banche hanno ideato e proposto sul mercato il conto corrente base che ha caratteristiche particolari e vuole offrire a chi non ha l’abitudine di navigare in rete o non possiede una connessione di usufruire dei soliti servizi bancari ma a costi ridotti. Ma convengono più dei conti correnti tradizionali o di quelli online?

L’idea del conto base è venuta al Governo Monti che ha voluto con la sua introduzione, prendere i classici “due piccioni con una fava”. Per le sue caratteristiche semplificate e per i costi ridotti, infatti, il conto corrente base vuole innanzitutto divenire uno strumento semplice ed economico per permettere anche a pensionati e a chi non ha mai posseduto un conto corrente di averne uno, ma anche di introdurre uno strumento efficace per allargare le maglie della tracciabilità finanziaria. Un conto base, infatti, permetterebbe di introdurre nei circuiti finanziari rilevabili anche quelle piccole somme tendenzialmente gestite in contanti da pensionati e piccoli risparmiatori.

Poche e semplici Funzioni

Un conto corrente base ha l’obiettivo di assicurare servizi e funzioni di base, ossia quelli che la stragrande maggioranza dei clienti di banca gestisce con la maggior frequenza e abitudine perché effettivamente più utili:

  • Prelievo contante in agenzia

  • Prelievi presso sportelli bancomat

  • 36 bonifici in entrata e 6 bonifici in uscita

  • 12 versamenti in assegno o contante

  • 4 estratti conto annui

Naturalmente dobbiamo specificare che il conto base non riconosce il diritto ad avere un libretto di assegni, la carta di credito, a non ottenere i classici servizi di “scoperto di conto”, a non ottenere gli interessi annui sul denaro contenuto.


Costi

Le banche prevedono comunque un canone annuo che è generalmente reso noto al momento della stipula dei contratti, ma che sono pubblicati anche sulle schede illustrative dei siti ufficiali degli Istituti. Al canone annuo, poi bisogna aggiungere il bollo previsto dalla legge di minimo € 34,20 per una somma al di sotto di € 5.000.

I Costi sono però annullati del tutto per i clienti che presentano un ISEE inferiore ad € 7.500 annue.

Versione per Pensionati

A questa versione standard del conto base, poi, dobbiamo anche aggiungere la versione dedicata ai pensionati. Possono usufruirne i pensionati che ricevono una pensione non superiore a 1.500 euro mensili. Questo conto:

  • Non ha un canone annuo

  • Prevede solo il pagamento del bollo

  • Prevede servizi minori rispetto al conto base normale

  • Esiste una versione ricca con le stesse funzioni del conto base normale.

Tutti gli Istituti, per legge. Hanno in offerta un loro conto corrente che presenta le caratteristiche Base volute dal Governo.


Ti può interessare anche:  Versamento denaro Conto Corrente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *