conto in banca

Scoperto di conto senza Fido

Scoperto di conto senza FidoAbbiamo più volte parlato di conto in rosso e di scoperto di conto, due balzelli che erano stati limitati o eliminati, ma che ora tornano in auge a causa delle nuove Commissioni di Istruttoria Veloce che toccano un eventuale Scoperto senza fido.

Il nocciolo della questione è l’assenza del fido bancario. Se un correntista non ne ha uno collegato al proprio conto corrente che dovesse trovarsi senza fondi, quindi in rosso, allora si ha l’applicazione delle commissioni di Istruttoria veloce. Lo scoperto senza fido è una situazione molto comune perché sono molti i correntisti che non possiedono conti correnti particolarmente danarosi, ma anche perché il fido ha un suo costo per poter essere applicato.

I costi di uno Scoperto

Le commissioni di Istruttoria veloce sono state reintrodotte da poco: la Banche le hanno formulate dopo la cancellazione delle vecchie commissioni sullo scoperto di conto. Ora si tratta di spese addebitate ai correntisti per la copertura dei costi di istruttoria necessaria a verificare la reale situazione del conto corrente. Ma la verità è che a rimetterci sono proprio i titolari del conto corrente, mentre a guadagnarci sono al solito le Banche. Se lo scoperto si verifica su un conto corrente senza fido, quindi, alcune banche (non tutte) prevedono il pagamento di commissioni che variano da 5 ad oltre 200 euro: le più care in tal senso sono grandi gruppi come Monte dei Paschi, Banca Sella, Unicredit.

Esclusioni
Lo scoperto senza fido non è colpito da commissioni quando rimane sotto la cifra delle 500 euro e se tale ammanco non supera la durata massima di 7 giorni. Inoltre, un aspetto positivo è quello per cui se lo scoperto di conto si verifica a causa di un pagamento a favore della stessa banca (rimborso rata mutuo o prestito), le commissioni non sono calcolate salvando il correntista dall’ulteriore balzello.

Ti può interessare anche:  Conto Corrente Semplice: da un accordo importante

Il Fido Accordato
Se si teme di poter finire con uno scoperto di conto in maniera abbastanza sistematica, anche a causa delle diverse domiciliazioni che abbiamo definito, una soluzione può essere rappresentata dal fido accordato, ossia un fido per somme che potremo discutere inizialmente (500, 1000, 1500 euro) e che ci faranno pagare solo una piccolissima percentuale (0,5%) se il nostro scoperto sarà al di sotto della soglia.

Chi non fa Pagare lo Scoperto di Conto
Vi sono, fortunatamente, diverse Banche che non prevedono il pagamento dello Scoperto senza fido e alcun’altra commissione in caso di Rosso sul conto corrente. Segnaliamo Banca Barclays, Ing Direct, Banca Fineco, Intesa San Paolo, IW Bank. BCC Roma, invece, prevede commissioni minime (5 euro).


2 commenti su “Scoperto di conto senza Fido”

  1. Io ho un conto Unicredit Genius e rischio di andare sotto di 110 € il 3 giugno ci saranno dei costi? Grazie in anticipo… sono molto preoccupata ???? perché solo il 15 arriverà lo stipendio… Non é mai successo prima ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *