Bit BMPS: Guida alle azioni Banca Monte dei Paschi di Siena (IT0005218752)

Sono in molti a chiedersi se ancora oggi possa convenire investire in azioni MPS IT0005218752, soprattutto dopo il tracollo verificatosi negli anni passati. Per comprendere se possa risultare interessante comprare titoli Monte Paschi è opportuno fare un’analisi sulla situazione attuale così da poter fare delle previsioni per il futuro. In questo articolo faremo il punto della situazione e vedremo anche dove e come è possibile investire.

MPS: chi è?

Il gruppo Monte dei Paschi di Siena ha una lunga tradizione alle spalle e la sua nascita risale addirittura al 1472. Nel corso dei secoli chiaramente sono stati moltissimi i cambiamenti, e la banca ha sempre contribuito a foraggiare gli aspetti sociali, economici e culturali di tutto il territorio senese. Ma questa storia costellata di grandi successi ha avuto dei brutti scossoni, soprattutto nel 2017 dove in seguito ad alcuni scandali i titoli del gruppo sono letteralmente crollati di valore.

Per comprendere meglio la situazione, basti pensare che nel 1999 un’azione MPS valeva circa 9.000 euro, ma che allo stato attuale delle cose i titoli valgono una cifra di poco inferiore ai 2 euro. Ma proprio quest’alta volatilità potrebbe risultare interessante per gli investitori, che potrebbero decidere di acquistare azioni nell’attesa che riacquistino valore, e rivenderle in un secondo momento per trarne un profitto. Difficilmente le quotazioni ritorneranno a quelle del 1999, ma quasi sicuramente miglioreranno.

Come e dove acquistare azioni MPS

Abbiamo detto che la storia di Monte Paschi è stata caratterizzata da un disastro finanziario ed economico, ma che proprio per questo motivo, avendo ad oggi le azioni un valore davvero molto basso, potrebbe convenire investire nel gruppo. Tutto questo però, senza investire capitali troppo alti, ma solamente in un’ottica di diversificazione del portafoglio investimenti. Ad ogni modo, per comprare titoli è possibile procedere in due modi differenti. Il primo e più tradizionale è quello di rivolgersi alla propria banca.

Quasi ogni istituto infatti, mette a disposizione dei consulenti qualificati in grado di consigliare al meglio i propri clienti. Tale modo però, presenta delle controindicazioni, e la principale è quella delle commissioni fisse applicate, che rappresentano il giusto guadagno per l’istituto e il consulente stesso. Dal punto di vista dell’investitore però, si tratta di costi che potrebbero erodere in maniera significativa il profitto finale. In alternativa a questo metodo, è possibile rivolgersi a uno dei tanti broker di trading online.

In questo caso si parla di società regolarmente autorizzate ad operare in qualità di intermediari finanziari, che mettono a disposizione della clientela delle piattaforme software evolute per investire in totale autonomia. Attraverso un particolare strumento offerto dai broker, ovvero i Contratti per Differenza (CFD), il cliente non procede acquistando fisicamente le azioni, in questo caso quelle MPS, ma “scommette” solamente su quello che sarà il loro andamento di mercato.

In questo modo è possibile trarre un profitto sia nel momento in cui i titoli dovessero acquistare valore, che nella situazione inversa. Si tratta oggettivamente di un vantaggio non trascurabile dato da questa modalità di investimento, in grado di limitare il rischio intrinseco legato ad ogni investimento, seppur la possibilità di perdere quanto investito sia sempre dietro l’angolo anche con il trading online. In aggiunta, i broker online non applicano commissioni fisse, a differenza di quanto accade con le banche.

Comprare azioni Bit MPS: in conclusione

Investire nei titoli MPS potrebbe rivelarsi una scelta sensata per almeno un paio di motivi. Il primo di questi è sicuramente il valore estremamente basso del titolo. Questo permette di poter investire anche cifre piuttosto contenute, e se le azioni dovessero acquistare valore, di ottenere un profitto degno di nota senza esporsi eccessivamente. Il secondo motivo è collegato al primo. Come detto MPS è una delle banche storiche del nostro Paese, e ha tutte le carte in regola per riallinearsi e tornare agli antichi fasti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *