certificato anamnestico della patente

Certificato anamnestico della patente: cos’è e quanto costa

Chi è alle prese con il conseguimento della patente o con il suo rinnovo, avrà sicuramente sentito parlare di certificato anamnestico. Che cos’è? Chi lo rilascia? Quanto costa?

Di seguito troverete tutte le risposte riguardanti le domande più comuni, relative al certificato anamnestico della patente.

Che cos’è il certificato anamnestico?

Il Certificato anamnestico della patente di guida, è un certificato rilasciato da medico abilitato, che attesta l’idoneità al conseguimento o al rinnovo della patente di guida (auto, moto o natanti).

In vigore dal 13 agosto 2010, è stato reintrodotto dalla legge n. 120 del 2010 ed è regolamentato dal comma 2-ter della menzionata legge.

Secondo quanto sancito dalla normativa, il certificato anamnestico è un documento che attesta che la persona non faccia uso di droghe, alcol e non abbia patologie che potrebbero compromettere la sua sicurezza e quella di chi gli è accanto, mentre è alla guida di un veicolo.

Come si richiede?

Il certificato anamnestico è necessario per avere o per rinnovare la patente, è un passaggio che non si può evitare.

Esso viene rilasciato, subito dopo aver terminato la visita medica che attesta l’idoneità del soggetto a guidare.

I medici autorizzati a rilasciare il certificato sono:

  • Medico curante;
  • Medico dell’Usl territorialmente competente, individuato in base alla residenza del soggetto;
  • Medici del Ministero della Salute.

In tutti i casi, chi necessita del certificato deve presentare una richiesta di visita medica in presenza del medico o personale tecnico, in cui vengono inseriti i dati anagrafici e compilato un questionario che permette un’anamnesi del soggetto.

E’ necessario portare con se documento d’identità e codice fiscale per verificare i dati del soggetto, che sarà invitato anche a prestare il suo consenso al trattamento dei dati personali.

Dopo la richiesta si passa alla visita medica, al termine della quale viene rilasciato il certificato a firma del medico.

Elenco dei documenti necessari:

  • Richiesta di visita medica, comprensiva dei dati anagrafici e anamnestici e della tipologia di patente per cui si richiede la visita medica;
  • Documento di riconoscimento valido, se si tratta di minore (solo per conduzione ciclomotori), è necessaria autorizzazione dei genitori o dagli esercenti la facoltà genitoriale;
  • Autorizzazione al trattamento dei dati personali.
  • Se si tratta di prima richiesta di certificato di idoneità psicofisica alla guida 3 (tre) fotografie di cui una sarà apposta sul certificato rilasciato e le altre 2 (due)saranno consegnate alla Motorizzazione Civile.
  • Marca da bollo di euro 16,00 da portare con sè prima di rivolgersi al medico.
Ti può interessare anche:  Rottamazione ter e Saldo e stralcio: Conversione Decreto Sostegni bis

Costo certificato anamnestico

Il costo del certificato può variare:

  • Se ci si rivolge al medico del Ministero della Salute il costo è di 30,00 euro da versare su C.C. intestato all’USMAF che effettua la prestazione + 9,00 euro su C.C. 9001 intestato a Ministero Infrastrutture e Trasporti + Marca da bollo di €. 16,00 (da apporre sul certificato medico).
  • Se ci si rivolge al medico dell’ASL i costi variano da regione a regione, si parte da 20 euro fino a 36,00 euro + costo della marca da bollo da 16,00 euro che va apposta sul certificato.
  • Se ci si rivolge al medico curante, la tariffa può variare anche di molto tra medico e medico, si parte da poche decine di euro, fino ad un centinaio per medici curanti di grandi città.

Chiedere il certificato al medico di famiglia, specie se avete un buon rapporto, potrebbe essere la soluzione più semplice, ma non è detto che sia quella più economica. Se volete evitare brutte sorprese meglio chiamarlo prima e chiedergli la tariffa.

Per quanto riguarda le altre due possibilità, ovvero la richiesta al medico dell’USL o del Ministero della Salute, in genere viene chiesta documentazione, atta a verificare le dichiarazioni del soggetto sullo stato di salute.

Ultima alternativa potrebbe essere quella di informarsi presso un’autoscuola, dove in genere dietro compenso (il cui importo conviene chiedere prima) ci si occupa di tutta la procedura rilascio e rinnovo patente compreso il certificato anamnestico della patente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *